3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Mestre, spaccio di cocaina tra giovanissimi: operazione antidroga dei carabinieri

HomeCarabinieriMestre, spaccio di cocaina tra giovanissimi: operazione antidroga dei carabinieri
la notizia dopo la pubblicità

droga compre vende spacciatore pusher
Mestre, spaccio di cocaina tra giovanissimi: operazione antidroga dei carabinieri.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mestre, supportati dalle unità cinofile della Polizia Locale di Venezia, hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti D.O., 22 anni, residente in città.

L’operazione è stata sviluppata dai militari a seguito dell’attività di ricognizione informativa e controllo svolta sul territorio, che aveva permesso di scoprire movimenti di stupefacente – in particolare Cocaina – tra giovanissimi, incentrati nella zona a ridosso della zona residenziale della Bissuola, a due passi dal centro.

La zona è densamente abitata, tanto da attrarre gli spacciatori anche in queste condizioni di isolamento sociale per l’emergenza sanitaria.

Iniziano così i servizi di controllo e pedinamento, l’ultimo dei quali proprio martedì sera. In quell’occasione la pattuglia con l’auto di servizio ha notato un gruppetto di cinque ragazzi stazionare nel parcheggio del nuovo ristorante.

Uno straniero in particolare si comportava in modo sospetto: alla vista della pattuglia ha cercato di nascondersi tra le auto in sosta, attirando l’attenzione dei militari.

E’ dunque scattato il controllo, i carabinieri hanno fermato l’uomo rendendo vana qualsiasi azione elusiva, compresa quella di disfarsi velocemente di un sacchetto.

Tutti gli elementi portavano infatti a pensare che l’uomo fosse lo spacciatore di riferimento del quartiere, i militari hanno infatti rinvenuto dieci dosi per oltre 8 grammi di Cocaina, pronte per passare di mano.

Per i carabinieri lo straniero era protagonista di un’attività di spaccio in fase di “avvio”, ma la modica quantità di droga rinvenuta non permetteva di procedere con l’arresto nei suoi confronti, scattando invece la denuncia in stato di libertà.

Gli inquirenti stanno approfondendo gli accertamenti per capire da un lato le fonti di approvvigionamento della sostanza, e dall’altro la portata del giro di spaccio che coinvolgeva il senegalese.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...