Mestre, spacciatore al parco Albanese scappa dagli agenti in bici: arrestato

ultima modifica: 25/01/2020 ore 06:04

338

Venezia, servizio straordinario di controllo antidroga nei bar di via Garibaldi. Individuate una decina di persone
Mestre, spacciatore al parco albanese cerca di fuggire dagli agenti in bici e sbarazzarsi della droga, ma viene raggiunto e arrestato.

Non si ferma l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte della Polizia locale.

Mercoledì pomeriggio una pattuglia del Nucleo Cinofilo ha arrestato un uomo, cittadino nigeriano, E. E. di 30 anni.

Nel corso di un’operazione di controllo al Parco Albanese, gli agenti sono intervenuti dopo aver notato la presenza sospetta dello spacciatore nella zona delle “Piramidi”.

Dopo avere richiesto il supporto di un’altra radiomobile del Corpo ed essersi coordinata con la pattuglia di militari nelle vicinanze, l’unità cinofila si è diretta verso l’individuo, un volto già noto al personale della Polizia locale.

Alla vista dell’autovettura di servizio l’uomo ha cercato di disfarsi della droga, gettando in mezzo alla vegetazione due involucri di colore bianco, e poi ha tentato inutilmente la fuga a bordo della sua bicicletta.

Grazie al fiuto dei cani dell’unità cinofila è stata recuperata l’intera quantità di stupefacente: 80 dosi di marijuana.

Il nigeriano, con precedenti e più volte arrestato per spaccio, è stato condotto nella camera di sicurezza del Corpo dove ha trascorso la notte in attesa di comparire davanti al giudice per la convalida dell’arresto.

Per il cittadino africano è scattato il divieto di dimora, il processo si terrà a marzo.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here