Mestre, sgomberati senza fissa dimora dall'ex serra si via S.M.Battuti


Programma Oculus: sgomberati e denunciati 4 senza fissa dimora dall’ex serra di via Santa Maria dei Battuti a Mestre.

Continuano gli interventi di rigenerazione urbana “Oculus”, che nel giro di pochi giorni hanno interessato Mestre, Marghera e la Gazzera. L’ultimo intervento degli agenti del Servizio Sicurezza urbana della Polizia locale si è registrato venerdì mattina alle ore 8.30, quando è scattato un blitz in corrispondenza dell'”ex serra”, un’area privata e abbandonata situata in via Santa Maria dei Battuti, fronte cimitero di Mestre.

L’operazione è stata effettuata dopo che l’unico proprietario ha presentato formale denuncia/querela e il Comando è stato raggiunto da più segnalazioni della presenza di estranei nella struttura.

Gli uomini in divisa, una volta entrati, hanno sorpreso nell’area abbandonata quattro senza fissa dimora che avevano deciso di insediarsi stabilmente nel compendio, vivendo in condizioni igienico-sanitarie estremamente precarie. Tutt’attorno, infatti, è stata trovata una notevole quantità di rifiuti.

I quattro, identificati dagli operatori, sono risultati essere un 54enne della Slovacchia, un 51enne della Romania, un 41enne della Moldavia e un 32enne del Marocco. Tutti sono stati denunciati per il reato di “invasione di terreni o edifici” e allontanati per permettere al personale incaricato dalla proprietà di chiudere tutti gli accessi all’area.


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here