3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Mestre: prestazioni gratis all’Ulss e persino un lavoro fingendosi romeno

HomeLa truffaMestre: prestazioni gratis all'Ulss e persino un lavoro fingendosi romeno
la notizia dopo la pubblicità

Mestre: prestazioni gratis all'Ulss e persino un lavoro fingendosi romeno
Mestre, prestazioni gratis all’Ulss: si fingeva romeno e non pagava il ticket. Usufruiva gratuitamente di prestazioni e servizi, visite e trattamenti.

L’incredibile vicenda è venuta alla luce grazie alla pervicacia dei nostri poliziotti che hanno scoperto la truffa.

Il merito di aver messo la parola fine all’ennesima burla ai nostri servizi e norme, va agli agenti del Commissariato di Mestre che si sono finti dipendenti di una banca per incastrare, dopo i riscontri di un’accurata indagine, il sedicente romeno.

Ora l’uomo dovrà rispondere di possesso di documenti falsi, false dichiarazioni alla polizia giudiziaria e sostituzione di persona.

L’uomo, V.S., ucraino di 40 anni ha messo in atto il suo piano alcuni mesi fa, quando si è presentato in una struttura sanitaria per richiedere alcune prestazioni. Dalle generalità prodotte, il paziente risultava essere romeno.

L’azienda Ulss, come succede in questi casi, ha poi inviato in Romania il resoconto delle prestazioni sanitarie, ma i funzionari dell’omonimo ufficio dell’Est Europa hanno risposto che quell’identità non era riconosciuta. Di più: non esisteva proprio.

Inevitabile la segnalazione all’Autorità Giudiziaria e dopo qualche settimana di indagine, gli agenti hanno scoperto che il sospettato si era creato una sua nuova identità ad hoc.

Con questo alias viveva tranquillamente, si era trovato lavoro, aveva aperto un conto corrente e usufruito di prestazioni sanitarie.

Oggi però è scattata la contro-mossa: con la scusa di verificare una sospetta clonazione alla sua carta di credito, l’ucraino-romeno è stato invitato a presentarsi nella sua banca, dove ha trovato ad attenderlo le manette.

I poliziotti, per far scattare la trappola nel modo ideale, si sono finti impiegati. Oggi hanno preso il posto dei bancari veri facendosi trovare al loro posto quando il “cliente” si è presentato.

Non appena gli è stato richiesto, l’uomo ha esibito il documento falso e sono scattate le manette.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...