Mestre, finti contratti Enel con furto a due anziani

ultimo aggiornamento: 28/07/2020 ore 16:51

707

Padova, festa con musica e grigliata in terrazza
Finti contratti Enel con furto a Mestre, ma il truffatore viene trovato dalle volanti.

Nel pomeriggio di ieri, in Via Castellana, un’anziana signora aveva ricevuto una visita da parte di un fantomatico procacciatore di contratti per la fornitura dell’energia elettrica, che si spacciava della società Enel.

Subito dopo che il ragazzo era uscito dalla porta, la donna si è accorta che le era stata sottratta una borsa, e ha chiamato il 113.


Gli agenti della polizia, grazie alla descrizione fornita dalla signora, sono riusciti a rintracciare il ragazzo che, nonostante i tentativi di nascondersi tra i passanti, è stato intercettato e bloccato dagli operatori.

Il soggetto autore del furto, un ragazzo moldavo di 21 anni, aveva con sé diversi contratti stipulati, tra i quali quello con la signora anziana, nonché la somma di 125 euro che era custodita all’interno della borsa sottratta.

Gli Agenti hanno accertato inoltre che tra i finti contratti vi era indicato l’indirizzo di un uomo anziano, presso il quale si erano recati poco prima gli agenti, vittima di truffa e di furto ad opera di un altro soggetto, che il ragazzo moldavo ha poi affermato essere suo complice.


La refurtiva è stata restituita all’anziana signora, e il ragazzo moldavo è stato arrestato per il reato di furto aggravato continuato in concorso.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here