Mestre, 16 sacchetti di marijuana nel cappuccio della felpa. Arrestato pusher in Corso del Popolo

ultimo aggiornamento: 25/01/2020 ore 17:32

514

polizia locale cani antidroga unità cinofila municipale mestre
Mestre, 16 sacchetti di marijuana nascosti nel cappuccio della felpa. La polizia municipale ieri sera ha arrestato uno spacciatore di 33 anni in Corso del Popolo a Mestre.
Nuova operazione di contrasto alla droga condotta dal Nucleo Cinofilo e dal Nucleo Pronto impiego della Polizia locale di Venezia che ieri sera, intorno alle 20, ha colto in flagranza un pusher durante i consueti pattugliamenti nelle zone più sensibili della terraferma.

L’operazione ha portato all’arresto di un cittadino gambiano di 33 anni, con precedenti specifici a carico, già colto in flagranza proprio dalla Polizia locale nel settembre scorso.

Alla vista dell’auto di pattuglia, l’uomo ha cercato di nascondersi dietro il colonnato del sottoportico di via Milano, attirando l’attenzione degli operatori del Corpo che, giudicando il suo comportamento sospetto, hanno deciso di procedere ad un controllo con l’aiuto dell’unità cinofila Coco.


Il fiuto del cane antidroga ha quindi permesso di scoprire un involucro avvolto nel cellophane nascosto nel cappuccio della felpa indossata dall’uomo, contenente sedici sacchetti in plastica auto sigillante pieni di marijuana.

L’uomo, tra l’altro inottemperante alla misura cautelare del divieto di dimora nella regione Veneto, è stato quindi arrestato.

Dopo avere trascorso la nottata nella cella di sicurezza della Polizia locale, questa mattina è stato portato davanti al giudice che, dopo avere convalidato l’arresto e fissato l’udienza per il mese di marzo, lo ha sottoposto all’obbligo di firma alla Polizia giudiziaria.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here