lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Medico negazionista e complottista posta video: stipendio tagliato

HomenegazionistiMedico negazionista e complottista posta video: stipendio tagliato

Medico negazionista e complottista posta video subisce il taglio dello stipendio come sanzione punitiva: la Asl gli riduce per cinque mesi lo stipendio. Aveva postato il video sui social.
Cinque mesi di stipendio ridotto del 20% per aver diffuso teorie negazioniste sul web.
Questa la definizione dell’Asl To4 nei confronti del dottore di 60 anni, medico di base di Borgaro, nel torinese, finito nell’occhio del ciclone, a ottobre, per alcune sue esternazioni sul Covid e, soprattutto, sul vaccino antinfluenzale.
G.D. aveva dichiarato: “Si sa con certezza da un istituto del Pentagono che il Coronavirus subisce un’attivazione per mezzo del vaccino antinfluenzale”, aveva raccontato in un video,

pubblicato su alcuni social network, ma il medico torinese è stato subito segnalato dai colleghi all’Ordine di Macerata, essendo lui iscritto in quell’ordine professionale pur lavorando in Piemonte.
Nei giorni successivi, partendo dalla segnalazione dei carabinieri del Nas, anche la procura di Ivrea aveva aperto un fascicolo d’indagine per procurato allarme nei confronti del medico negazionista.
Secondo gli investigatori l’ex ufficiale medico di completamento avrebbe diffuso teorie allarmanti su un’ipotetica attivazione del Covid da parte del vaccino antinfluenzale.
Il procedimento disciplinare dell’Asl To4 è stato

il primo ad arrivare a una conclusione.
L’azienda sanitaria, lo scorso 21 dicembre, tramite il collegio arbitrale, ha disposto una sanzione che consiste nella riduzione dello stipendio del medico “nella misura del 20% per la durata di mesi cinque” a partire dal 31 dicembre, così come previsto dall’accordo collettivo nazionale che disciplina i rapporti con i professionisti di medicina generale.
L’atto deliberativo e la documentazione istruttoria sono stati inviati all’Ordine dei medici

per eventuali e ulteriori provvedimenti a suo carico. G.D., in merito alle affermazioni rilasciate in quel video, poi eliminato dai social dove era stato pubblicato, è stato già ascoltato a Macerata lo scorso 3 novembre.
L’Ordine prenderà eventuali decisioni dopo che si concluderà l’indagine della procura di Ivrea.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...