giovedì 27 Gennaio 2022
4.4 C
Venezia

Marcia verso Lucca Comics & Games: recensioni CreativaMente in attesa di…

HomeGiochi-amo, giochi da tavolo e di ruoloMarcia verso Lucca Comics & Games: recensioni CreativaMente in attesa di…

La difficoltà maggiore per gli autori di giochi – e basta chiedere a qualcuno dei più famosi – è creare giochi per bambini che non risultino stupidi o banali.
Da questo punto di vista, CreativaMente probabilmente in Italia ha pochi rivali, soprattutto per l’idea (semplicissima ma geniale proprio nella sua semplicità) di abbinare a ciascun prodotto almeno tre modalità diverse di gioco.

Quest’anno, ovviamente, la ditta sarà presente a Lucca. Ma attenzione! Per trovarla – e non poteva essere scelta migliore – non dovrete affannarvi tra le millemila difficoltà dell’affollatissima area games, ma nella più distensiva e tranquilla Lucca Junior, dove potrete provare le loro novità n santa pace.

Parliamo dunque di queste novità, partendo dal decisamente curioso Sherlock Colors, – ilsherlock colors gioco box recensione gioco dei colori. Ideato e sviluppato completamente in Italia (e già questo è uno dei costanti punti di forza della politica della diita), il gioco permette di osservare i colori del mondo con occhi decisamente diversi e a partire da elementi fotografici.

96 gettoni divisi in 6 tavoli, 1 mirino e 2 dadi sono la componentistica essenziale ma perfetta per lo scopo. Ogni gettone rappresenta un colore specifico, indicato con il suo nome corretto e associabile agli oggetti della realtà grazie all’elemento fotografico rappresentato.

Nelle regole sono spiegati sei giochi diversi, che allenano l’occhio alla distinzione delle diverse manifestazioni del colore, insegnando a ricordare nome e categoria di ciascuno dei 96 gettoni, tra memory, tombola e abilità tattiche. Caratteristica unica l’elemento di design, con le sei tavole che possono essere legate facendo passare un filo attraverso i fori appositamente creati agli angoli di ogni tavola per poi appendere il tutto, in attesa di nuove partire, nella camera dei bambini.

E’ tutta un’altra musica, invece, è un piacevole gioco ritmico adatto per tutte le età e è tutta un'altra musica gioco box recensionefino a sette giocatori. Sette proprio perché ogni giocatore è una nota musicale e scopo del gioco è vincere le altre sei note per completare la scala musicale.

Per conquistare le carte nota bisogna superare una prova, che può essere di due tipi: rispondere a una domanda relativa allo strumento o al brano musicale indicato sulla carta oppure far indovinare lo strumento o il brano agli altri giocatori con modalità diverse (mimare il titolo o come si suona lo strumento, fischiettare o cantare a bocca chiusa il brano, riprodurre il suono dello strumento). Le prove delle carte jolly inoltre richiederanno di cantare un testo nuovo e spiritoso sulla melodia di una canzone conosciuta.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

“Dall’anno scorso vivo a Marghera, tutti mi chiedono: com’è via da Venezia?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Buongiorno, Dall’anno scorso vivo a Marghera nella casa di Mia madre nel quartiere Cita. Tutti mi chiedono come mi sento dopo aver lasciato Venezia. Sto...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...