7.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

”Maradona? Cocaina e devasto”: bufera sull’ex tronista Marco Cartasegna

HomeGossip e Showbiz: divi e dive''Maradona? Cocaina e devasto'': bufera sull'ex tronista Marco Cartasegna
la notizia dopo la pubblicità

Con la morte di Diego Armando Maradona il web si è riempito di omaggi al Dio del calcio. Ogni vip ha voluto esprimere il suo dolore per la scomparsa di quello che, alla pari di Pelé, è stato il maggior interprete della disciplina, capace con i suoi palleggi e i suoi colpi di classe di incantare le platee di tutto il mondo.
Non sono mancate, però, le voci fuori dal coro, quelle che hanno ricordato anche la sua turbolenta vita privata. È il caso di Selvaggia Lucarelli che ha condiviso la frase di Emir Kusturica “Se fosse vissuto solo in campo sarebbe stato un uomo felice” o di Alessandro Sallusti, che l’ha definito “Un imbroglione, drogato, alcolista, sessista, violento con le donne, evasore fiscale e pure comunista, cioè il peggio del peggio”. Il giornalista si è però ‘salvato in corner’ aggiungendo “il suo unico pregio, non irrilevante: saper giocare a pallone da Dio. Perché tanti giocatori sono stati dei grandi, ma lui era qualche cosa di più”.
Ma il commento che ha fatto più discutere è stato quello di Marco Cartasegna, ex tronista di Uomini e Donne, che a poche ore dalla morte ha accostato il Pibe de Oro alla cocaina e al “devasto“.

“Maradona? È stata la cocaina”

Marco Cartasegna ha espresso su Instagram il suo completo distacco per la scomparsa del campione. “Sembra che sia morto Maradona – ha detto in un video – andando oltre il fatto che me ne freghi qualcosa, mi dispiace che è morta una persona, ma non me ne frega niente, ho trovato la risposta a una domanda che mi facevo da anni. Cioè: quanto il corpo umano possa resistere al ‘devasto’ più totale di droga, alcol eccetera. 60 anni è la risposta”. A differenza di Sallusti, però, nessun commento sul Pibe de Oro in campo. “A tutti quelli che stanno dicendo che il 2020 è una tragedia – ha continuato l’ex tronista – che si è portato via anche Maradona, rispondo che non è stato il 2020, ma è stata la cocaina“.

“Io rivendico le mie idee”

Com’era prevedibile, buona parte del web ha risposto a Cartasegna ricoprendolo di insulti. Ma l’influencer non è indietreggiato di un millimetro, anzi, secondo Trendit avrebbe dichiarato: “non è che se mi insultate, allora io cambio idea o cancello le stories. Il politically correct a me non piace, io non devo seguire l’opinione generale o stare alle vostre idee. Io rivendico le mie idee che possono anche essere sbagliate, ma rivendico di esprimere il mio pensiero liberamente”.

Il messaggio anti-napoletano smentito

A distanza di qualche ora è comparso uno screen in cui Marco Cartasegna avrebbe scritto “ormai voi napoletani siete abituati alla cocaina, violenza.. ammirate un cocainomane“. Il messaggio è stato pubblicato dal profilo Twitter ‘Lolly ~ PPT’ ma l’influencer ha subito smentito. “Ovviamente questa non è una mia risposta – ha commentato l’ex tronista – L’avrà creata su Photoshop qualche simpaticone”.

Immediato il tweet di Lucia, “chi ti segue sa”, a cui Cartasegna ha risposto con un cuore. Non si placano, però, le polemiche sul suo giudizio su Maradona: in campo è stato Dio, fuori non è stato un santo, ma meritava queste parole a poche ore dalla morte?

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...