Maltempo nel veneziano. Tromba d’aria a Chioggia, fulmine colpisce centralina a Cannaregio

ultimo aggiornamento: 08/06/2016 ore 05:58

283

Maltempo nel veneziano. Tromba d'aria a Chioggia, fulmine colpisce centralina a Cannaregio

Momenti di paura a causa del maltempo a Venezia. Paura soprattutto lungo il litorale di Chioggia (Venezia) per una tromba d’aria che si è abbattuta sulle strutture di alcuni campeggi a Sottomarina.
Una tromba d’aria che pare poi aver ripreso forza per fare danni a Sacca Fisola, alla Giudecca.

A Venezia, inoltre, un fulmine si è scaricato su un palazzetto a tre piani causando un principio di incendio e il trasporto in ospedale per accertamenti di quattro persone, dimesse poco dopo.

Il maltempo a Venezia era stato ampiamente annunciato, ma i morbidi spiragli di sole che facevano capolino nel cielo plumbeo avevano ingannato i veneziani, convinti di aver risparmiato gli effetti peggiori potenzialmente previsti dai bollettini.

I danni del maltempo invece sono arrivati per gli effetti della perturbazione proveniente dalla Francia ove ha provocato allagamenti e a Parigi ha fatto scattare l’allarme Senna.
Quella stessa perturbazione che da ieri sta attraversando l’Italia del nord e la dorsale appenninica e che dovrebbe durare ancora un paio di giorni.

In Liguria, nello spezzino, a causa della pioggia sono state segnalate frane e alcune strade provinciali chiuse. Alcuni comuni per precauzione hanno tenuto le scuole chiuse. Nel bergamasco, per mettere in sicurezza il lago d’Iseo, sono state alzate le paratoie che lo delimitano a valle in modo da far abbassare il livello dell’acqua che rischiava di toccare il limite massimo di +110 centimetri.
Il maltempo ha provocato grandinate nella zona del lago di Garda e del veronese con problemi per le coltivazioni.

Nel veneziano, poco dopo le 8 di sabato mattina, una tromba d’aria formatasi in mare ha devastato parte del litorale di Sottomarina, a Chioggia, interessando in particolare l’area di alcuni campeggi.
La tromba d’aria in pochi secondi ha divelto ombrelloni, piante, gazebo e suppellettili sotto lo sguardo di centinaia di persone impaurite.

Alla fine, fortunatamente, solo danni materiali, pare per decine di migliaia di euro. Il vortice d’aria in qualche modo ha poi continuato la sua corsa riprendendo energia passando di fronte alla Giudecca. La tromba d’aria si è concentrata a Sacca Fisola dove ha sradicato un albero.

Poco dopo, a una quarantina di chilometri di distanza, un forte boato ha scosso una vasta area del sestiere di Cannaregio, a Venezia, a causa di un fulmine che si è scaricato su un caseggiato a tre piani, mandando in fumo la centralina di derivazione dell’energia elettrica.

Quattro persone sono state portate all’ospedale per controlli per sospetta intossicazione da fumo. Pochi giorni fa, sempre nella città lagunare, un fulmine aveva colpito il campanile di San Giovanni Evangelista, facendo anche cadere un pezzo di cornicione.

Laura Beggiora | 05/06/2016 | (Photo d’archive) | [cod trombada]

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here