Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
7.3C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeCronacaL'infermiera scarcerata: volevano che confessassi

L’infermiera scarcerata: volevano che confessassi

L'infermiera scarcerata: volevano che confessassi

Fausta Bonino, l’infermiera di 55 anni accusata di tredici omicidi all’ospedale di Piombino è stata scarcerata dal tribunale del Riesame di Firenze. Oggi la donna sente l’esigenza di rivelare la sua verità e alla trasmissione «Quarto Grado», ha lanciato pesanti accuse agli investigatori. «Mi dicevano: “Lei, se vuole venire fuori da questa situazione, non deve dire che è innocente. Lei deve dire che non si ricorda e molto probabilmente che ha fatto qualcosa senza ricordarselo”». E ancora: «Ti fanno il lavaggio del cervello, ti fanno dubitare di te stessa».

Fausta Bonino, nei giorni passati nel carcere don Bosco di Pisa, con l’accusa di aver ucciso 13 pazienti nell’ospedale di Piombino (Livorno) come infermiera, ha pensato a un “incubo: speravo di risvegliarmi, e che non fosse vero”. Lei ha sentito, dalla tv, tutte le accuse che le venivano rivolte: “questo serial killer, tutte queste cose… per due giorni ho pianto. E il mio pensiero era che avessero preso una bella cantonata… di non tirarmene fuori…”, dice in un’intervista che stasera sarà trasmessa su Retequattro.

L’infermiera ricorda gli interrogatori, prima davanti ai carabinieri del Nas, che hanno condotto l’inchiesta, poi davanti al pm Massimo Mannucci, titolare dell’inchiesta: “mi ha trattato proprio malissimo, da criminale… e continuava a dirmi che potevo essere fuori di testa, che poteva esserci una fuori di testa che faceva queste cose… – prosegue l’infermiera scarcerata due giorni fa dal tribunale del riesame di Firenze -. Quando te lo senti dire per tre interrogatori, il primo di 6 ore, il secondo di 5, l’ultimo non mi ricordo se era di 4 o di 5 ore… hanno cominciato a dire che ero fuori di testa, visto che prendevo le pasticche per l’epilessia. Mi è venuto spontaneo dire a mio marito: ‘Avrò mica avuto dei momenti…'”. “Mi dicevano: ‘Lei, se vuole venire fuori da questa situazione, non deve dire che è innocente. Lei deve dire che non si ricorda e molto probabilmente che ha fatto qualcosa senza ricordarselo’. Ti fanno il lavaggio del cervello, veramente… – spiega ancora la 56enne -, ti fanno il lavaggio del cervello, ti fanno dubitare
di te stessa”.

Fausta Bonino ricorda infine le parole usate dal pm davanti ai giudici del riesame: “‘Sono venuto apposta per dirvi di non rilasciarla perché è un elemento pericoloso: se va a casa uccide i familiari, il marito e tutti i parenti'”. E’ stato lì, che ho pensato: “non esco più dalla galera per tutta la vita”.

Mario Nascimbeni

23/04/2016

(cod faustabo)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...