26.6 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Omicidio Lida Pamio chiesto ergastolo per la vicina

HomeMestre e terrafermaOmicidio Lida Pamio chiesto ergastolo per la vicina

Lida Taffi Pamio uccisa vicina ergastolo

Lida Taffi Pamio era stata uccisa la sera del 20 dicembre 2012 nel suo appartamento di viale Vespucci a Mestre a colpi di coltello.
Per la Procura non ci sarebbero dubbi per l’autrice del brutale omicidio, tanto che il pm Lucia D’Alessandro ha chiesto l’ergastolo, il massimo della pena per Monica Busetto, una vicina di casa della vittima, accusata di omicidio volontario pluriaggravato, rapina e simulazione di reato.

La pubblica accusa ha spiegato per oltre quattro ore le prove che sarebbero schiaccianti a carico dell’imputata, mentre quest’ultima ascoltava impassibile.
Per la difesa, rappresentata dall’avvocato Alessandro Doglioni, la signora Busetto è invece innocente e deve essere assolta.

Pesa in particolare sull’accusata il ritrovamente di quella collana di proprietà della vittima, trovata dagli uomini della squadra mobile nel portagioie dell’accusata, in cui vi sarebbero tracce del dna Lida Taffi Pamio. Vi sarebbero poi intercettazioni in cui Monica Busetto esprimeva astio nei confronti dell’anziana in telefonate con amiche e parenti.
Chiesta, quindi a suo carico una condanna all’ergastolo (con un anno di isolamento diurno) per omicidio aggravato, rapina aggravata e simulazione di reato, con l’aggravante della gravità del fatto, della condotta processuale e dei futili motivi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.