7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Lettere. Cani a passeggio liberi ogni giorno fanno i bisogni sui muri della mia casa

HomeLettereLettere. Cani a passeggio liberi ogni giorno fanno i bisogni sui muri della mia casa
la notizia dopo la pubblicità

Lettere. Cani a passeggio liberi ogni giorno fanno i bisogni sui muri della mia casa

Buongiorno,
ho necessità di effettuare una segnalazione.

Nella zona nella quale risiedo è attivo il servizio di raccolta differenziata porta a porta. Purtroppo, fin dal primo giorno di insediamento con la mia famiglia, siamo stati testimoni della cattiva abitudine dei residenti del quartiere di portare a passeggio i cani, o ancor peggio di lasciarli girovagare liberamente da soli (e senza museruola), lasciandoli espletare le proprie funzioni fisiologiche dove meglio credessero.

Questo ha fatto sì che il muro perimetrale della mia abitazione venisse giornalmente innaffiato con l’urina dei cani, con le conseguenze di tempo, denaro e materiali spesi per cercare di mantenerlo in uno stato perlomeno decorso.

Tale pessima abitudine da parte dei proprietari dei cani, si sta rivelando ora sempre più dannosa ed invasiva, a fronte del fatto che i bidoni della raccolta differenziata vengono regolarmente sporcati di urina e una volta svuotati del loro contenuto, riportati nel mio giardino privato dove gioca una bambina di 5 anni.

Considerato che vengono promosse, giustamente, campagne a favore delle vaccinazioni e della salute collettiva, ritengo sia DOVEROSO che chi possiede un animale ne sia responsabile senza ledere i miei beni e soprattutto la salute e l’igiene mia e dei miei familiari.

Tale comunicazione verrà inoltrata agli uffici del Comune, della Polizia Locale, al Servizio Igiene e Sanità Pubblica e ai quotidiani locali.

Certo del fatto che verranno presi rapidi e risolutivi provvedimenti porgo cordiali saluti.

Andrea Pizzato
Mira

(foto d’archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

3 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Sono assolutamente d’accordo. Non solo per la città di Venezia ma in ogni luogo i conduttori di animali dovrebbero comportarsi in modo civile e rispettoso, purtroppo questo accade sempre meno. Io risiedo a Mestre e ormai non conto le volte che vedo proprietari di cani portarli a defecare comodamente nelle aiuole e nei tratti di verde senza occuparsi di raccogliere le defezioni. Senza parlare delle pisciate sui muretti delle abitazioni, o sulle ruote delle auto parcheggiate in sosta. Ma senza istituzioni che controllano e sanzionano è facile fare ciò che si vuole. Più semplice e redditizio mettere una multa per divieto di sosta ad un auto, piuttosto che pattugliare le strade e sanzionare “a viso” un proprietario.

  2. Sono d’accordo: è un’indecenza.. i comuni dovrebbero attivarsi ad arginare il problema ormai dilagante. Collocare più distributori di sacchetti e cestini per l’immondizia serve solo in parte: magari attraverso delle multe potrebbe funzionare e creare delle aree lontane dagli abitati (recintate) dove i proprietari devono portare lì i loro cani a passeggiare e non altrove.

  3. Gent.le Signora,
    concordo e mi associo, ha giustamente sottolineato il fatto delle vaccinazioni di gregge obbligatorie, e senza un minimo di coerenza da parte delle istituzioni si lascia che gli animali lordino strade, muri, ponti di escrementi, VEICOLO DI MALATTIE. Non credo molto a questo amore per gli animali tanto da tenerne anche più di uno in appartamento, credo nella tendenza, nella moda che uscire con il guinzaglio allungabile da una mano e dall’altra il cellulare sull’orecchio fa tanto immagine. Da noi a Venezia è ancora più schifo, un tempo chi aveva un cane pagava la tassa ma, mi sembra sia stato il sindaco Cacciari che per accapparrarsi voti la tolse e da allora il numero degli animalisti è notevolmente aumentato. Il mercato che fa girare la pubblicità, per come la penso io, ha plagiato alla grande, quando le cose prendono una dimensione come questa “di massa”, non mi convincono. Gli animali ci insegnano molto ma da qui a sostituirli con le persone come succede ora, rivelano un male sociale. Lasciare un cane od un gatto rinchiuso dentro casa tutto il giorno ad abbaiare, a soffrire di solitudine non permettendogli tra l’altro i bisogni fisiologici, solamente per le attenzioni che riserva quando si apre la porta è solamente PURO EGOISMO, non amore. Venezi, Lei la conoscerà sicuramente, è una città zozza, non solo per colpa dei rifiuti abbandonati ma soprattutto dai preoprietari invicili di cani che hanno lo stesso medisemo comportamento dei suoi concittadini e, poi sono quelli che fanno la morale agli altri. Amore (????) per gli animali non vuol dire imbrattare il bene comune degli spazi all’aperto e dei muri e porte altrui. Di sicuro questi animali sono superiori ai loro ZOZZI, INCIVILI, ARROGANTI proprietari.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...