Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
4.6C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeTribunali e sentenzeLei si suicidò per gli abusi, lui condannato dopo 17 anni ma intanto è fuggito

Lei si suicidò per gli abusi, lui condannato dopo 17 anni ma intanto è fuggito

Peccato che nel frattempo l’archeologo peruviano — reo confesso dopo essersi presentato spontaneamente in procura — si sia stancato di aspettare la giustizia italiana e se ne sia tornato in Perù.

Scandalo Mose: Matteoli e Orsoni rinviati a giudizio

E’ una di quelle notizie che ti dà un pugno sullo stomaco lasciandoti un malessere che ti accompagna per tutto il giorno, almeno finché le futilità delle routine quotidiane non ti distraggono (per fortuna). Di pochi giorni fa la dichiarazione di un giudice che si è scusato per una sentenza di stupro arrivata dopo vent’anni con i reati già prescritti, ed ora arriva una storia peggiore (se possibile) che descrive lo stato di salute delle aule dei tribunali italiani. La brava giornalista del Corriere in edicola racconta la storia senza enfasi personale, ma lasciando trasparire un insopprimibile disagio che è il sentimento comune di chi crede nella Giustizia, nello Stato.

Lei si suicidò per gli abusi Condannato dopo 17 anni (ma è fuggito). di Giusi Fasano

In un mondo perfetto una storia così non sarebbe mai possibile. Ma siamo lontani dalla perfezione e siamo nel sistema giudiziario italiano, quindi in un mondo che perfetto non è. Eccola, la storia.

C’era una ragazzina di 17 anni — non importa come si chiamava — che un giorno di maggio del 2006 trovò più coraggio per uccidersi di quanto ne avesse per vivere. Buttò via se stessa dalla finestra dell’ottavo piano di un palazzo anonimo di Torino, dopo anni di tormenti per i sogni e l’amore rubato dal patrigno, un archeologo peruviano del quale sua madre era innamoratissima e che oggi ha 50 anni e vive chissà dove nel suo Paese.

Lui aveva abusato di lei per tre anni: dal 2000 al 2003, la prima volta lei aveva appena compiuto 11 anni. Una bambina. Tutto quello squallore diventò inchiesta nel 2005. Da allora ad oggi il sistema che avrebbe dovuto proteggere lei e condannare lui ha prodotto l’esatto contrario.

Lei, diventata bulimica e schiacciata dai sensi di colpa (soprattutto verso sua madre), si è uccisa. Lui, dopo una condanna in primo grado nel 2006, ha aspettato otto anni per l’appello. Troppi, secondo la Cassazione che il 27 novembre del 2015 dichiara prescritti i fatti «fino al 22 marzo del 2003» e chiede che un nuovo processo riveda il conteggio della pena.

Così la Corte d’Appello di Torino rifà i conti e la condanna, con sconto, viene fissata a tre anni e sei mesi confermati, due giorni fa, dalla Cassazione.

Peccato che nel frattempo l’archeologo peruviano — reo confesso dopo essersi presentato spontaneamente in procura — si sia stancato di aspettare la giustizia italiana.
E peccato, poi, che nessuno gli abbia ritirato il passaporto in attesa della sentenza definitiva.

Risultato: è tornato in Perù, e migliaia di chilometri di distanza non rendono certo facile l’esecuzione della condanna.

Molto più probabile che inchiesta, processo e pena restino parole scritte sulle carte bollate, nulla di più.

Pochi giorni fa proprio a Torino i magistrati … (l’articolo completo sul Corriere della Sera del 10/03/2017).

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...