martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

Le ragazze di Miss Italia alla scoperta della raccolta dei rifiuti a Venezia

HomeMiss ItaliaLe ragazze di Miss Italia alla scoperta della raccolta dei rifiuti a Venezia

La produzione di Miss Italia è sospesa ma continua la scoperta di Venezia e delle sue tradizioni lunghe ormai 1600 anni per le aspiranti vincitrici del concorso collaterale di Miss Italia, Miss Social che, dopo aver passato una giornata alla ricerca dei segreti dell’arte del merletto di Burano e del vetro soffiato di Murano, si sono messe alla prova nei giorni scorsi per capire come funziona la raccolta dei rifiuti in una città unica nel suo genere come Venezia e raccogliere, con l’aiuto degli operatori Veritas, la carta e il rifiuto residuo secco.

Dieci ragazze in divisa da lavoro, con guanti, cappellino e tanta buona volontà. Non si sono tirate indietro davanti a niente le aspiranti Miss Social e, insieme ai netturbini di Veritas, sono partite da Campo della Guerra, alle spalle di Piazza San Marco, per trascorrere una mattinata diversa dal solito, suonando i campanelli delle case ed entrando nei negozi per farsi consegnare il rifiuto secco residuo e la differenziata del giorno, che successivamente sono stati conferiti nei carri e poi nella barca per il trasporto nell’isola che ospita la stazione di travaso.

Il racconto sulla piattaforma social di @crown.revolution spiega anche come negli impianti di Veritas vengano separate vetro plastica lattine e metalli e venga trasformato in energia tutto quello che non può essere riciclato.

Si tratta di un sistema molto efficace e virtuoso, che dimostra una volta di più quanto la gestione dei rifiuti di Venezia sia sostenibile dal punto di vista ambientale e risponda ai principi dell’economia circolare. Basti pensare che (con il 60% di differenziata) il Comune di Venezia risulta per il quarto anno consecutivo la prima grande città italiana con oltre 200.000 abitanti per percentuale di raccolta differenziata. E che la media dei Comuni della Città metropolitana è del 73,28% (+3% rispetto al 2019), con 24 dei 45 Comuni che hanno superato l’80% e altri 15 il 75%.

Questo territorio, infatti, associa alte percentuali di raccolta differenziata, scarsissimo uso delle discariche e bassa quantità di rifiuti non riciclabili, comunque poi trasformati in energia. In complesso, un sistema moderno, dotato di tecnologie all’avanguardia e costantemente monitorato.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Infarto durante corsa: tragedia a Treviso. Ha 12 anni

Momenti grande paura oggi per un ragazzo di 12 anni colpito da un arresto cardiaco mentre stava correndo una marcia campestre a Vittorio Veneto, nel trevigiano. Il giovane atleta, iscritto alle Fiamme Oro di Padova, è stato visto barcollare e poi...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

“Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Lettere

In risposta alla lettera: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. Per Frank. La tua risposta a Luca. S è stupida. Io sono veneziana doc, conosco benissimo la storia dell’arte (ho studiato con artisti...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...

Ore 12, settanta persone al Pala Expo si alzano in piedi e si mettono a cantare: è il coro della Fenice che ringrazia il...

Come in un flash mob, bello perché sorprende ed emoziona. Improvvisamente e inaspettatamente 70 persone, che parevano in attesa del proprio turno, a mezzogiorno si sono alzate in piedi e si sono esibite per mezz'ora a sorpresa, in mezzo allo stupore degli...

Da lunedì niente mezzi senza Super green pass: la rabbia dei residenti delle isole

Cattive nuove per gli abitanti nelle isole della laguna sprovvisti di Super green pass: da lunedì non potranno salire sui mezzi di trasporto. Vivere in un’isola e non poter salire sui mezzi di trasporto per recarsi al lavoro, andare a scuola, o...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?