lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Lavori di messa in sicurezza nei rii di Santa Marta, San Sebastiano e San Girolamo: un milione e 285 mila euro

HomeSanta MartaLavori di messa in sicurezza nei rii di Santa Marta, San Sebastiano e San Girolamo: un milione e 285 mila euro

Il commissario delegato all’emergenza per l’acqua alta e sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha firmato oggi il decreto con il quale si approva la messa in sicurezza dei muri di sponda lesionati in rio di Santa Marta, in rio San Sebastiano e in rio di San Girolamo. Un progetto che ha un valore complessivo di 1.285.305,27 euro, finanziati grazie ad un’integrazione del finanziamento autorizzata dalla presidenza del Consiglio dei ministri, dipartimento della protezione civile, e che riguarda l’attuazione di opere infrastrutturali.

Il primo dei tre interventi previsti riguarda Santa Croce, rio di Santa Marta dove si procederà al ripristino del muro di sponda che insiste sul fronte del carcere di Santa Maria Maggiore. Nel primo tratto e sotto il ponte del Campo di Marte, con l’ausilio di operatori subacquei, si provvederà al risanamento e consolidamento del paramento murario di sponda in umido, mentre per la parte sopra il livello dell’acqua si interverrà in modo tradizionale. Per gli altri tratti di muro di sponda che si sviluppano lungo il rio di Santa Marta si prevede invece di intervenire con la messa in asciutto del paramento mediante l’impiego di casseri longitudinali: a seguito di un iniziale getto di cordolo anti-scalzamento posato su palancole metalliche, saranno eseguiti interventi, iniezioni, ripristino scarichi, scarnitura e stillatura giunti e ripristino degli elementi in pietra crollati.

Si procederà poi a Dorsoduro, rio San Sebastiano, dove si prevede di intervenire sul muro di sponda compreso tra rio dei Carmini e il ponte San Sebastiano. In questo caso si provvederà all’esecuzione di interventi di ripristino di cedimenti e voragini. Infine si passerà a Cannaregio, rio di San Girolamo, dove il muro di sponda presenta evidenti segni di cedimento. La situazione appare essere l’evoluzione del peggioramento di uno scavernamento al piede dovuto alle maree eccezionali che si sono susseguite dal novembre 2019. Dapprima si interverrà con la messa in asciutto del rio e solo successivamente si provvederà alla demolizione degli elementi ceduti, ormai non più recuperabili, con la ricostruzione dell’intero angolo del muro.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...