25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Lama nascosta nella collana: giovane fermato davanti all’M9

HomecontrolliLama nascosta nella collana: giovane fermato davanti all'M9

Lama nascosta nella collana, giovane fermato e perquisito davanti all’M9.
A prima vista poteva sembrare una semplice collana, anche se dalla forma un po’ eccentrica: celava invece al suo interno una temibile lama estraibile bifilare estremamente sottile ed appuntita.
A tenerla in tasca era un giovane, un cittadino tunisino di 26 anni, con un altro suo connazionale, che è stato fermato ieri pomeriggio da una pattuglia in borghese, in via Brenta vecchia a Mestre, di fronte al complesso dell’M9. Una zona in cui i controlli si sono ultimamente intensificati, per la segnalata presenza di soggetti problematici

per la sicurezza urbana, dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti ed al consumo di alcool.
Notando il nervosismo della coppia, peraltro in possesso di regolare permesso di soggiorno, gli agenti hanno fatto convergere una radiomobile del Nucleo Cinofilo del Corpo.
Il cane antidroga ha dimostrato da subito un particolare interessamento per la tasca del giubbotto indossata dal ventiseienne tunisino, con precedenti di polizia per spaccio: da qui la sua perquisizione e la scoperta della collana con nascosto il coltello.
Mentre il pendaglio è finito sotto sequestro, il suo possessore è stato denunciato

all’autorità giudiziaria, dagli agenti del Nucleo operativo di Polizia locale.
Ultimamente sono diverse le persone collegate al mondo dello spaccio trovate in possesso di armi da taglio.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.