spot_img
spot_img
spot_img
9.5 C
Venezia
mercoledì 20 Ottobre 2021

L’Actv deve restare pubblica e bisogna riprendere le trattative

HomeTrasportiL'Actv deve restare pubblica e bisogna riprendere le trattative

In data 1 settembre 2021, con dichiarazioni pubbliche nei social media, LA CISL VENETO, VENEZIA, FIT CISL VENETO, hanno espresso la necessità che ACTV rimanesse pubblica – in house a garanzia del servizio ai cittadini del occupazione e del reddito dei lavoratori.
Ritengono debba essere scongiurata, ogni ipotesi di commissariamento, come paventato nella stampa.
La FIT CISL nell’ambito dei propri statuti persegue la tutela dei propri associati, secondo le leggi, i protocolli interconfederali, i contratti collettivi vigenti.
In tale ambito riteniamo necessario riprendere il confronto sia istituzionale con MIMS, REGIONE VENETO, PREFETTURA, CITTA METROPOLITANA, COMUNE per ottenere la specificità del TPL di Venezia, considerate le peculiarità del servizio in relazione alla navigazione ed i maggiori costi dello stesso per il collegamento delle isole.
Al contempo occorre tornare al tavolo della trattativa aziendale dove hanno competenza le RSU e le OO.SS. al fine di ripristinare gli integrativi aziendali, che tuttora disdettati vedono i lavoratori subire sacrifici inaccettabili, ed evitare che la direzione aziendale incida dal 1 ottobre sulla retribuzione dei dipendenti del gruppo AVM ACTV VELA.

Riteniamo vada sbloccato il turn over immediatamente soprattutto nei movimenti, con la previsione di scivoli pensionistici, allo scopo di internalizzare linee e attività concesse in subaffido, anche per la necessità urgente di programmare, con il coinvolgimento delle RSU, il nuovo servizio autunnale ed invernale!
Riteniamo pertanto che la via della contrattazione istituzionale e aziendale debba essere immediatamente attivata al fine di salvare I LAVORATORI E ACTV AVM VELA.
FIT CISL.
Riteniamo che le RSU ACTV, che hanno il compito di rappresentare esclusivamente tutti i lavoratori di actv, debbano immediatamente riunirsi nel loro organismo collettivo per determinare le azioni più opportune per trovare soluzioni percorribili volte a dare immediate risposte concrete ai lavoratori.
Spiace constatare che nonostante si chieda l’unità delle RSU, si vedano documenti RSU a maggioranza, senza nemmeno coinvolgimento delle componenti RSU della FAISA Cisal e delle FIT CISL, in modo da indurre i lavoratori a a conclusione fuorvianti.
Rimandiamo al mittente le fake news di una fuori uscita dei delegati FIT CISl dalle RSU, salvo pensare che sia l’auspicio di qualcuno che vuole l’esautorazione completa delle RSU.
In materia legale le RSU non hanno la capacità giuridica di agire in giudizio, per cui per qualsiasi azione legale occorre agire appoggiandosi con le OO. SS., che operano in base ai propri statuti e regolamenti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements