Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
8.8C
Venezia
venerdì 26 Febbraio 2021
HomesocietàLa morte di Loris Bertocco: se n’è andato un Uomo. E noi?

La morte di Loris Bertocco: se n’è andato un Uomo. E noi?

La morte di Loris Bertocco: se n’è andato un Uomo. E noi?
Un uomo decide di lasciare la vita, quel che gli era rimasto, della vita.
Un uomo si affida all’eutanasia in un ospedale di Zurigo e chiude il cerchio con il suo dolore, la sua sofferenza, la sua stanchezza.

Un uomo consuma la sua rabbia, il risentimento, perché forse questa decisione poteva essere ripensata, se solo ci fosse stato quell’aiuto che non è arrivato da parte delle istituzioni.
Un uomo che se ne è andato da questo mondo che amava, che voleva proteggere, difendere, un uomo che ha lottato contro una sorte avversa segnata dall’ingiustizia.

Un uomo che una volta era un ragazzo di diciott’anni che a causa di un incidente stradale subisce un cambiamento che fa della sua vita un’odissea, tra ospedali cure e riabilitazioni.

Un uomo coraggioso che sapeva lottare per sé e per gli altri, instancabile sostenitore dei diritti dell’uomo e della difesa della natura, accanto e con i Verdi, i suoi amici più cari come Gianfranco Bettin e Luana Zanella, ai quali affida una testimonianza struggente, una lunga lettera, che racconta la sua vita, i sentimenti e anche le sue quotidiane difficoltà.

Un uomo che ci fa immergere nella pietas e nella consapevolezza lucida che si fa troppo poco per le persone che soffrono, che conducono un’esistenza tormentata da dolori fisici e da uno spegnimento spirituale che arriva quando la speranza è umiliata e le forze si fanno sempre più esili e vinte.

Quell’uomo, sì Primo levi, avrebbe detto “questo è un uomo”, era, come ha ricordato l’amico Gianfranco Bettin, tante cose insieme, la malattia non ha arginato la sua tensione ad occuparsi della vita degli altri, “era un ambientalista, un convinto sostenitore delle proposte per una legge sul testamento biologico e sul fine vita in Italia”.

Un uomo che ha consegnato il suo testamento spirituale nelle mani di due amici fidati e che ancora racconta la passione civile la lotta indomita per un’assistenza adeguata nei confronti della disabilità e interventi finalmente finalizzati alla cura, alle cure palliative, agli aiuti economici, per favorire, almeno in parte, la vita indipendente.

Un uomo che ci messo l’amore nelle sue parole che ora risuonano come campane a morto capaci, forse di risvegliare le coscienze.

Un uomo “invisibile” che si è portato il corpo addosso in quella clinica di Zurigo, liberandolo dalla sofferenza e testimoniando la resa di un Paese incapace di soffermarsi sui bisogni di chi per anni e anni trascina il carro delle aspettative negate, delle speranza tradita e che ad un certo punto, quando la misura è colma e si è circondati dal gelo dell’incomunicabilità, sceglie di andarsene per sempre.

Quell’uomo si chiama Loris Bertocco, è nato in provincia di Venezia, a Dolo, con i suoi 59 anni e la sua dignità intatta, nonostante le violazioni e la mortificazioni che non l’hanno scalfita, ha preso un’altra strada. E noi?

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

2 persone hanno commentato

  1. Questo articolo mi ha commosso e aperto gli occhi, ha spiegato un mondo che conosciamo poco e Loris me lo sono sentito vicino, anche se non lo conoscevo, dovevano aiutarlo, ma tutti, anche noi. Adesso è troppo tardi, mi dispiace

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.
spot

Coronavirus Venezia, numeri tornano oltre 100 nuovi casi in 24 ore

Coronavirus a Venezia e provincia che si mantiene in una situazione stazionaria nonostante il leggero aumento dei 'nuovi casi' dopo la tendenza positiva degli...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.