25.3 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

La marchesina Pia. Di Roberto Bellino

HomePoesiaLa marchesina Pia. Di Roberto Bellino


Siamo nel 700, la Marchesina Pia (è ipocondriaca e pesa circa 70 chili),
siede in giardino, è circondata dai suoi spasimanti-lacchè, e si lamenta.

Uncò me sento cussì fiàca, sento i oci che se sara,
gò ‘a bochéta tanto amara e anca un doloreto qua;
‘sta matina pena sveja, i me ga portà l’oveto,
ghe ne go bevù un giosseto giusto par tirarme su,
meza cicara de late, meza ciòpa co’ l’uveta,
un bignè, ‘na fritoéta e un tochetìn de marzapan;
no go voja de sentire, no go voja de scoltare,
no voria mai dover dire, no vorìa mai dover fare,
gnanca fià par respirare, ne par dir de si o de no,
me gavì da conpatire, ‘sto mal stare, ‘sto languire,
nol me fa che indeboire, sento che vomitarò….
nol me fa che indeboìre sò sicura che o farò!

Roberto Bellino

(foto: donna seduta su panchina, Monet)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.