La Lega presenta la lista: «Noi primo partito della città e 8-10 consiglieri»

ultimo aggiornamento: 10/08/2020 ore 09:28

1348

Presentati tutti e 36 i candidati in Consiglio comunale sabato a Mestre: la Lega del segretario provinciale Andrea Tomaello, che fa parte della coalizione del sindaco uscente Luigi Brugnaro e Fratelli d’Italia, punta ad avere almeno 8 dei suoi a Ca’ Farsetti. «Eravamo in 2, ora dobbiamo essere in 10», dice la consigliera uscente della Lega, ricandidata al Consiglio comunale, Silvana Tosi. «Abbiamo fatto il nostro lavoro, ora è la gente a cercarci, a venire ai nostri gazebo. I centri sociali non ci intimoriscono, siamo leghisti, siamo soldati. Venezia con noi ha trovato riscatto. Siamo squadra, dobbiamo essere uniti. Tocca uno, tocca tutti», dice il capogruppo uscente della Lega in Consiglio Giovanni Giusto.

I candidati

Con capolista Alex Bazzaro si ricandidano Giovanni Giusto e Silvana Tosi. Gli altri sono: Riccardo Brunello commercialista, Michele De Vivo anche lui commercialista, Nicola Gervasutti capogruppo Lega della municipalità di Lido Pellestrina, Matteo Pistorello consigliere di municipalità uscente sempre al Lido Pellestrina, Leonardo Righetto del comparto navale, Giorgio Lussato consigliere uscente di municipalità a Marghera, Paolo Tragliapietra capogruppo Lega in municipalità di Venezia, Jasmine Angeli e Diletta Bettin studentesse, Valdo Bettinelli ex ispettore della polizia di Stato in pensione, Mauro Bon artigiano del vetro, Paola Cascin infermiera, Flavia Castagna socia delle assicurazioni, Sebastiano Costalunga segretario generale Ugl del Veneto, Manuele De Lazzari operaio, Guendalina Del Frate praticante avvocato, Paola Durastante dirigente, Lucia Greati impiegata, Loredana Grillo addetta di scalo all’aeroporto di Venezia, Mario Vagliarone maestro di scacchi, Amedea Linassi medico in pensione, Valentina Manfreda libera professionista, Gianni Padovan imprenditore, Michele Pagliarini architetto, Enrico Maria Pavan assessore allo Sport a Mogliano Veneto, Irma Preciso anestesista all’ospedale dell’Angelo, Nevio Prizzon presidente del circolo della Regione Veneto, Fabio Rigobon ingegnere, Beatrice Romano cameriera, Patricia Springolo si occupa di dottorati di ricerca a Ca’ Foscari, Stefano Stocco ex addetto in pensione all’amministrazione del personale, Riccardo Ventura manager, Roberto Zamberlan libero professionista. In Municipalità a Mestre il candidato alla presidenza è Raffaele Pasqualetto.


La riqualificazione

«Il nostro cuore è già a Venezia – afferma Bazzaro – Dopo l’eccellenza Zaia in Regione ora saremo primo partito del capoluogo veneto. Il 22 agosto è già in programma una festa con 45 amministratori comunali e regionali assieme al sindaco Brugnaro e il 22 settembre la Lega governerà Venezia».

«Porteremo le idee della Lega in Comune. Abbiamo giovani amministratori preparati e ci candidiamo per tutelare le tradizioni, il lavoro, le attività imprenditoriali, la sicurezza, e per riportare i giovani talenti a casa – dice Tomaello -. Il mio sogno è vivere a Venezia, ma per dare la possibilità ai giovani di tornare nei centri storici occorre lavorare a una riqualificazione urbanistica, specie a Mestre». Per Tomaello occorre rinnovare il patrimonio immobiliare in modo da richiamare famiglie con capacità di spesa in grado di rimettere in moto il tessuto delle piccole attività commerciali e dei negozi nei centri.


L’identità

Famiglia e identità sono al centro dell’intervento del segretario regionale della Lega Lorenzo Fontana, infine. «A Venezia si trovano le nostre radici, il leone è nel nostro simbolo ed esprime identità. Ma c’è chi punta a distruggerla a partire dalla famiglia, facendo venire meno le condizioni per la sua sopravvivenza: il lavoro, la casa, la sicurezza dei territori, le tradizioni. C’è chi vuole destabilizzare e sradicare la nostra cultura. Faremo barriera, difenderemo la nostra storia, le radici. Chi ama Venezia non può essere contro di noi». A.G.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here