spot_img
spot_img
spot_img
9.5 C
Venezia
mercoledì 20 Ottobre 2021

La Festa delle Marie a Venezia (olio su tela) di Raymond in asta martedì

HomeArte e CulturaLa Festa delle Marie a Venezia (olio su tela) di Raymond in asta martedì

Il prossimo 5 ottobre nella sede fiorentina di Borgo degli Albizi la Casa d’Aste Pandolfini batterà un’asta di Dipinti dal XV al XX secolo che annovera in catalogo un interessante dipinto di Silvio Allason.
Lodovico Raymond, pittore piemontese, fu grande appassionato di storia, letteratura antica e medioevale; da esse trasse molto spesso i soggetti per la sua produzione pittorica, come nel caso dell’opera che presentiamo in questa vendita.
L’artista frequentò spesso Venezia e lì trasse ispirazione per la sua famosa opera Le fioraie veneziane nel dì della Festa delle Marie, esposta alla Promotrice di Torino del 1868, di cui pubblichiamo una riproduzione.
Mentre in quest’ultima l’attenzione è rivolta alle giovani fioraie in gondola che accolgono la processione delle Marie, nella nostra opera viene illustrata con precisione e dovizia di particolari la processione dei promessi sposi che con i musici, religiosi e notabili si snoda festosa attraverso i canali della città lagunare.

A partire dal IX secolo a Venezia usava, nel secondo giorno di febbraio – festa della Purificazione di Maria – benedire tutte le coppie che si sarebbero sposate entro l’anno.
Tra le donne che prendevano parte alla benedizione venivano scelte le dodici più povere che venivano vestite con sontuosi abiti e con monili preziosi prestati dalle principali chiese della città.
Nel 973, durante una di queste celebrazioni, Venezia fu assaltata dai pirati, che rapirono le spose coi loro gioielli.
La popolazione riuscì a salvare le fanciulle, e per ringraziare la Madonna della sua intercessione venne istituita la Festa delle Marie.

La festa prevedeva, oltre alla benedizione delle coppie, anche il sorteggio delle dodici fanciulle più belle tra le famiglie povere della città; ognuna di esse veniva assegnata ad una famiglia ricca, che aveva il compito di donarle vestiti, gioielli e una dote perché si potesse maritare.
Nei giorni seguenti si svolgeva poi una serie di cerimonie civili e religiose culminanti con una processione di barche per tutto il Canal Grande, nel corso della quale le “Marie” facevano sfoggio della loro bellezza.
La festa si protraeva molti giorni con danze e banchetti, e attirava anche persone provenienti da altri paesi.
La cerimonia fu soppressa alla fine del XIV secolo per essere ripristinata nel 1999 come rievocazione storica all’interno delle celebrazioni del Carnevale veneziano.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements