Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
10.1C
Venezia
domenica 07 Marzo 2021
HomeCronacaKO Game (Knockout Game), preso spagnolo responsabile di aggressioni

KO Game (Knockout Game), preso spagnolo responsabile di aggressioni

KO Game (Knockout Game), preso spagnolo responsabile di aggressioni

Nicolas Lecumberri, 23 anni, spagnolo, a metà pomeriggio di mercoledì entra in una stanza dell’Ufficio prevenzione generale della questura. I poliziotti si soffermano sulle sue mani: «Poggia la mano sul tavolo». Foto. «Ora la sinistra». Foto. Le immagini sono atti di inchiesta: lividi e tagli sulle dita, nocche arrossate. Quei segni possono essere le tracce che provano le sue aggressioni a passanti.

Nicolas Orlando Lecumberri sarebbe responsabile di almeno 10 aggressioni in 19 giorni, ma altri casi sono sotto esame. Tutte vittime incontrate per caso, tutti ragazzi, approcciati con educazione con la richiesta di indicazioni stradali e poi assaliti improvvisamente. «Chiedevo informazioni in strada e me le davano sbagliate. Mi prendevano in giro». Non ci crede nessuno. Molto più probabile che il copione appartenga al maledetto gioco dei teppisti da strada che vincono se stendono una persona (donna, uomo, ragazzo, vecchio, è indifferente) con un pugno al volto.

Knockout game, questo il nome del motivo delle aggressioni. Lo chiamano gioco, ma gioco non è. Si tratta di violenza pura con uno schema importato dagli Usa che ha fatto proseliti anche da noi. (Nella foto di repertorio qui sopra una ragazza rimasta svenuta a terra dopo essere stata colpita).

Nicolas Orlando Lecumberri ora è stato stato arrestato con l’accusa di aver aggredito negli ultimi 15-20 giorni diversi passanti, a Milano. Lo ha comunicato la Polizia di Stato.

Si tratta di uno spagnolo di 23 anni, ora accusato di lesioni aggravate con l’aggravante della premeditazione e dei futili motivi. Il giovane è stato arrestato ieri dopo l’ultimo episodio, per altri nove episodi è stato al momento denunciato.

Il giovane fermato è un noto dj, che si era anche esibito a Milano di recente. E’ nato a Barcellona, in Spagna, e vive a S.Sebastian. In qualche modo era davvero un turista, dato che soggiornava in ostelli del capoluogo lombardo, anche se per lavoro.

Sarebbe un estimatore del cosiddetto ‘Knockout game’ il ‘gioco’ apparso negli Usa in cui si aggrediscono persone a caso, senza un motivo, per strada per mandarle K.O. . Di certo c’è che durante gli interrogatori non ha offerto grande collaborazione: mostrava di essere annoiato, di non essere interessato alle procedure.

Mario Nascimbeni | 29/07/2016 | (Photo d’archive) | [cod kogame]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Jesolo, fotografo della discoteca nei guai: ragazze finivano escort

Jesolo, un fotografo 64enne, è finito nei guai per un'indagine sulla prostituzione. Secondo le accuse sarebbe un caso di adescamento al fine di reclutare...

C’è secca, dall’Adige spunta un’automobile con dentro un cadavere

C'era un cadavere all'interno della carcassa di un'automobile riemersa venerdì pomeriggio dal fiume Adige, parzialmente in secca, a Boara Polesine, nel rodigino. La vettura...

Accuse violenza sessuale a Filippo Roncato, in rete molti contro la 15enne

Accuse di violenza sessuale a Filippo Roncato: il popolo del web (e degli amici del giovane) si scatena. A prescindere dal risultato delle indagini che...
spot

Dimagrire con il bisturi a Mestre si può, all' Ospedale dell' Angelo

Si chiama chirurgia bariatrica (dal greco: peso, grasso) ed è una specialità recente, che ha avuto un rapido sviluppo negli ultimi...

Brugnaro spegne le Ztl di Mestre: “Stop oppressione commerciale”

La Giunta Bugnaro ha deciso, stop alle telecamere e alle Ztl in centro a Mestre da venerdì 14 aprile fino al 31 luglio prossimo....

Coronarivus, due ricoverati all’ospedale di Venezia

Coronarivus, la situazione per bocca del governatore del Veneto, Luca Zaia, alle ore 11.20 di questa mattina, domenica 23 febbraio: "La cattiva notizia è...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

ACCOLTELLAMENTO CLAUDIO DEL MONACO | La moglie non è responsabile

Daniela Werner Herrmann non è responsabile per aver ripetutamente accoltellato suo marito Claudio Del Monaco. Il marito, ricordiamo, si è salvato scappando per strada...

Chiesti 11 anni per le tre maestre accusate di violenze ai bambini

Il pm di Palermo Ilaria De Somma ha chiesto la condanna a tre anni e otto mesi per Vita Fuoco, a tre anni e...

La crisi dell’economia con gli occhi di Platone. Di Apostolos Apostolou

La filosofia della scienza economica è disciplina quasi giovane, ma di crescente successo. Molti capitoli fondamentali della filosofia della scienza economica sono la trattazione...
spot

Le anime dei defunti non ci parlano

Con sempre maggiore frequenza la trasmissione Mistero sta ospitando sensitivi, medium, “ghostbuster” e operatori dell’occulto. In ogni puntata viene fatto credere che le anime...

Lettera di un veneziano: sono un residente di via Garibaldi a Castello, vorrei spiegare come stanno le cose…

Gentile Direttore, gentili cronisti, sono un residente di via Garibaldi a Castello, e continuo a vedere girare su Facebook immagini e commenti critici sui movimenti che...

Lotto e superenalotto giovedì 6 marzo, numeri estratti e quote

Serata particolarmente sfortunata per il Superenalotto che non realizza nemmeno una grossa vincita. Nessun «6», ma nessun «5+» e «5» infatti. Ci sarà così...