spot_img
spot_img
spot_img
11.7 C
Venezia
lunedì 18 Ottobre 2021

Kill the Unicorns gioco dell’anno di ‘Lucca Crea’

HomeGiochi-amo, giochi da tavolo e di ruoloKill the Unicorns gioco dell'anno di 'Lucca Crea'

Kill the Unicorns gioco dell'anno di 'Lucca Crea'

Ma quanto ci è mancato Lucca Comics quest’anno? Ci è mancato andare in giro sotto la pioggia (perché a Lucca piove SEMPRE nei giorni della fiera, un poco come andare in gita a Londra) con sette sacchetti pieni dei quali due si rompono alla prima goccia e ci tocca girare carichi come sherpa tibetani? Ci è mancato cercare un bagno libero per quei quaranta chilometri circa per poi – quando hai la fortuna di trovarlo – accorgerti che OVVIAMENTE era libero data la quantità di carta ed altri materiali che lo hanno reso inagibile da almeno quattro giorni? Ci manca il “Sei euro un panino? Ma è un furto! Ok ne prendo due”?.
Certo, ci manca tutto. Ma non pensiamoci troppo, e parliamo (o almeno cerchiamo di parlare) solo di giochi, che magari il morale si alza di nuovo in attesa della prossima fiera (speriamo PRESTO! Covid, sei morto!!!!)
Nonostante l’assenza della Lucca “reale”, quella “virtuale” dell’edizione 2020 non ha comunque rinunciato a premiare il miglior gioco dell’anno, e devo ammettere che una volta tanto mi trovo in perfetto accordo con la scelta della giuria.
Lucca Crea, la società organizzatrice di Lucca Comics & Games – edizione Changes,

ha deciso infatti di nominare Kill the Unicorns come Gioco dell’Anno 2020 e, nonostante la concorrenza molto forte (in primo luogo la Disney e i suoi cattivi di Villanious edito da Ravensburger), il premio segue perfettamente le regole di “introduzione/giocabilità/semplicità” che la manifestazione lucchese ha adottato da qualche anno.
Kill the Unicorns, gioco francese creato da Cyril Besnard, Loic Chorvot ed Alain Fondrille e distribuito in Italia da Primus Games, vede dietro una confezione coloratissima e coccolosa le vicende di un gruppo di spavaldi e improbabili eroi alle prese con la creazione di ardite trappole per catturare gli unicorni facendo attenzione, però, al manto delle creature magiche: a seconda del loro colore, infatti, gli gnomi del mercato nero saranno disposti ad assegnare più punti.
Ma tra gli unicorni si nascondono anche alcune sorprese, e bisognerà fare attenzione ed evitare di confondere i maestosi quadrupedi con i simpatici porcellini nascosti nel mazzo.
Caratterizzato da una buona qualità dei materiali, a partire da una confezione, dal formato del tutto inconsueto e inedito per un gioco da tavolo ma che farà una bellissima figura sulle mensole e

sui comodini degli amanti degli unicorni (sì, finalmente avete la scusa buona per regalare un gioco di società alla vostra ragazza senza ricevere sguardi di disprezzo…), Kill The Unicorns ha come punot di forza, oltre a una giocabilità velocissima ed adatta a tutte le età, una grafica, coloratissima e irriverente, che ben si adatta ad un gioco che alla fine non premia per forza il giocatore più bravo o il più esperto, ma spinge i concorrenti a ripetere più volte l’imprevedibile caccia agli sfuggenti e mitologici unicorni. Io, di solito, resto con i maiali, ma va bene lo stesso… qualcuno ha detto “Spider-pork”?
La Giuria del Gioco dell’Anno, presieduta da Paolo Cupola, è composta da Beatrice Parisi (vicepresidente), Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Alessio Lana, Caterina Ligabue, Giordana Moroni e Fabrizio Paoli.
In questa annata particolare che, tuttavia, ha visto aumentare il numero di editori iscritti al concorso, Lucca Crea e la Giuria del premio ringraziano tutti gli editori che hanno deciso di partecipare e augurano buona fortuna ai finalisti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements