Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
8.8C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeSerie AJuventus - Inter, the day after: molta juve ma anche molto arbitro

Juventus – Inter, the day after: molta juve ma anche molto arbitro

Juventus - Inter, the day after: molta juve ma anche molto arbitro

Juventus – Inter il giorno dopo vede tutti i critici incensare i meriti dei bianconeri. Indiscutibili, per carità, tanto che Handanovic ha compiuto 2-3 interventi miracolosi se no il risultato sarebbe stato più rotondo. Ma molti, a partire dal club (bianconero) di Sky, dimenticano di aver visto un arbitraggio che ha penalizzato la squadra ospite, al punto che alla fine ai nerazzurri sono letteralmente saltati i nervi. Perisic espulso, altri giocatori che vanno ad affrontare a muso duro l’arbitro al 90′, ammonizioni, espusioni, e, a questo punto, il lavoro è completo.

Il derby d’Italia è una battaglia su ogni pallone: ritmo (forsennato), tattica, nervosismo (un espulso e nove ammoniti). La capolista segna con una fucilata di Cuadrado al tramonto di un primo tempo che i nerazzurri giocano alla pari. L’Inter infatti regge l’urto bianconero e sino all’intervallo risponde colpo su colpo ma nella ripresa, quando è chiamata a inseguire, si smarrisce negli ultimi sedici metri, senza riuscire a servire un pallone giocabile a Icardi. Però la banda Pioli attacca con passione e coraggio sino al 94’, facendo paura agli juventini.

La gara l’ha decisa Juan Guillermo Cuadrado, con un gran tiro da fuori: un siluro a 109 km/h da 24 metri, dove Handanovic non può arrivare. Un gol fotocopia a quello segnato contro i nerazzurri, quando giocava nella Fiorentina: non l’unico, perché dei 7 gol segnati in carriera in serie A da lontano, tre li ha fatti proprio all’Inter la sua vittima preferita. «Sono contentissimo, era da tempo che cercavo il gol, ringrazio Dio. Era un momento importante della partita» dichiara poi il colombiano.

Di tenore diverso, ovviamente, Pioli: «Sono arrabbiato perché nel primo tempo ci sono state decisioni nell’area della Juve che ci hanno penalizzato e anche abbastanza evidenti — alza la voce Stefano Pioli —. C’erano modi per prendere decisioni diverse, gli episodi fanno la differenza: se fossero stati giudicati diversamente… C’erano due rigori per noi, per gli interventi di Chiellini e Mandzukic su Icardi. In ogni caso è stata un’ottima prestazione contro la squadra più forte ma il rammarico c’è: per una nostra disattenzione nell’azione del gol e per errori non nostri».

L’Inter comunque si è difesa bene, ed ha attaccato meglio: «Abbiamo mandato un messaggio importante contro una grande squadra e messo a distanza un’altra favorita per lo scudetto — festeggia Miralem Pjanic —. La strada però è ancora lunga e non dobbiamo mollare: il Napoli sta facendo un calcio meraviglioso. Sia loro che la Roma sono avversari serissimi».

E mentre scorrono le immagini della partita in replay, i più acuti osservatori notano che Pioli, nelle sue rimostranze, sbaglia: teoricamente i rigori negati all’Inter sarebbero 3 (!). Nella prima situazione in area bianconera, infatti, i falli bianconeri, per assurdo, potrebbero essere due consecutivi di due giocatori differenti in due fasi consecutive. Ma Rizzoli non ne vede neanche uno. Una sorta di record.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Giuseppe Conte: la fidanzata Olivia Paladino, l’ex moglie e il figlio

Dal primo giugno 2018 Giuseppe Conte è presidente del Consiglio dei ministri. I suoi 56 anni portati benissimo e il suo aspetto curato hanno...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
spot

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.