-0.7 C
Venezia
mercoledì 27 Gennaio 2021

Italia insulare – breve storia dei traghetti: Venezia, Sicilia e Sardegna

Home notizie utili Italia insulare - breve storia dei traghetti: Venezia, Sicilia e Sardegna
sponsor

Ferry boat

sponsor

L’Italia conta nel suo territorio ben 766 isole, ed è stato il loro distaccamento a rappresentarne per secoli il vero punto di forza, soprattutto in fatto difensivo; si ricorda che fu la protezione offerta dalla Laguna Veneta a favorirne nel 452 l’insediamento delle popolazioni di Altino, Concordia e Aquileia in fuga dagli Unni.

commercial

Se oggi ciò non costituisce una barriera grazie agli attraversamenti organizzati, tipo quelli con Traghetti sardegna, nell’era dell’avvento dell’industrializzazione l’isolamento si è trasformato in limite; soprattutto per un Paese come il nostro con un sesto della sua estensione dislocato in territorio insulare – incluse le due più grandi isole del Mediterraneo: la Sicilia e la Sardegna.

Mentre Venezia nel 1846 fu allacciata al resto d’Italia da un ponte ferroviario – seguito nel 1933 da quello automobilistico – i viaggi da e per la Sicilia rimangono ancora legati ai servizi via mare: del Ponte sullo Stretto se ne parla da secoli, con il non trascurabile problema di collegare due placche soggette a continui assestamenti.

nel caso della Sardegna, invece, una fitta rete marittima unisce l’isola con il resto dell’Italia, anzi, con il “Continente” – come i Sardi chiamano la Terraferma con un pizzico di orgoglio per la loro identità isolana. La posizione del territorio ha difatti garantito una conservazione della lingua e delle tradizioni che permane tuttora, affascinando i viaggiatori d’Europa e del mondo unitamente all’incredibile bellezza delle loro spiagge.

Ma quando nacquero, in Italia, dei regolari servizi marittimi per il trasporto di passeggeri e mezzi?
A Venezia, prima della costruzione del Ponte Ferroviario, la principale porta sulla città era la Riva degli Schiavoni, così chiamata proprio a causa dei suoi interscambi con la costa Dalmata; i collegamenti con la Terraferma erano invece garantiti attraverso il Canal Salso, scavato nel 1361 dalla Serenissima dopo l’annessione della Marca Trevigiana – a cui il territorio di Mestre apparteneva.

La via d’acqua terminava nell’attuale Piazza XXVII Ottobre, chiamata “Piazza Barche” proprio per la sua funzione di approdo; fu nel 1806, dopo la caduta della Repubblica, che l’amministrazione francese istituì il “traghetto delle barche di Mestre”, un servizio che raggiungeva Cannaregio e la Riva de l’Ogio (a Rialto), motorizzato nel 1868 ma caduto presto in disuso per l’inaugurazione del nuovo Ponte.

I traghetti rimasero indispensabili per collegare Venezia alle isole minori, oltre a un servizio di motozattere (o ferry-boat) che tuttora garantisce il trasporto di automezzi unendo il Lido al Tronchetto, Pellestrina e Punta Sabbioni.

Lo stesso tipo di mezzi è oggi in funzione sullo Stretto di Messina, ma fino ai tempi dei Borbone il collegamento tra Sicilia e Calabria era effettuato da piccoli natanti a vela. Fu nel 1893 che un regio decreto affidò la concessione per due corse giornaliere tra Messina e Reggio Calabria alla Società per le strade ferrate della Sicilia, più altre due tra Messina e Villa San Giovanni al completamento della Ferrovia Tirrenica Meridionale.

Tuttavia bisognerà attendere il 1899 per avere il primo traghettamento regolare di carri merci, e il 1901 per le carrozze-passeggeri: celebri furono gli allora modernissimi ferry-boat “Scilla” e “Cariddi”.

La Sardegna, infine, che nel 1861 disponeva di un solo collegamento settimanale con Genova e di uno per Civitavecchia, continuò il suo relativo isolamento fino al boom economico degli anni ’60: fu in questo periodo che si verificò un grande sviluppo portuale che la trasformò in una delle mete più ambite dai viaggiatori d’élite.

Il tutto grazie alla bellezza delle sue spiagge, “così simili ai Caraibi” ma nel cuore dell’Europa, che spinsero il lungimirante Consorzio Costa Smeralda a puntare su un settore allora completamente sconosciuto: il turismo.

Cagliari, Porto Torres, Golfo Aranci, Arbatax, Olbia e Santa Teresa di Gallura sono i maggiori porti della Sardegna, con traghetti quotidiani che permettono di raggiungere l’isola anche a bordo del proprio automezzo, annullando – di fatto – ogni tipo di distanza.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...
sponsor

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
commercial

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Una famiglia distrutta. Tragedie del Covid, tragedie a cui manca un perché

Una famiglia distrutta dal Covid. Sterminati i genitori e il figlio. Una tragedia del Veneziano, della nostra provincia, al punto che ha fatto dire...

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.