Inter perde ancora, non era colpa di De Boer

207

Inter perde ancora, non era colpa di De Boer

L’Inter perde ancora: anche ieri sera nella sfida contro il Southampton ha fatto felici gli avversari facendosi battere dagli inglesi 2 a 1. Icardi sblocca la partita al 33′. Nel finale del primo tempo invece, Gil regala un rigore ai Saints, ma nulla di fatto grazie ad un super Handanovic. Nella ripresa gli inglesi premono e ribaltano il match: Van Dijk pareggia al 64′, infine Nagatomo fa autorete al 70′.

L’esordio di Stefano Vecchi come sostituto di De Boer non è proprio dei migliori: l’Inter fragile era e fragile rimane. I neroazzurri segnano per primi, ma a poco serve il gol del capitano Icardi, prima gli inglesi segnano con Van Dijk, poi colpo finale: l’autorete di Nagatomo a venti minuti dalla fine del match.

Ora l’Europa nerazzurra è appesa ad un filo, due vittorie nelle ultime due gare potrebbero addirittura non bastare. I nerazzurri devono tifare Southampton nel prossimo match con lo Sparta Praga, battere l’Hapoel Beer Sheva e poi giocarsi tutto all’ultima con i cechi.

Va a mille invece la Fiorentina, che al Franchi travolge per 3-0 lo Slovan Liberec con reti di Ilicic su rigore, Kalinic e Cristoforo: ora, con 10 punti in 4 partite, i viola sono con un piede già negli ottavi di finale. I giallorossi battono 4-2 l’Austria a Vienna e ora guidano la classifica con 8 punti, davanti proprio ai viennesi, fermi a 5. Pareggio per il Sassuolo con il Rapid Vienna (2-2).

Alice Bianco

04/11/2016

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here