martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

L’Inter di Mancini è risorta. Mancio il nuovo Mago dopo Herrera e Mourinho?

HomeCalcioL'Inter di Mancini è risorta. Mancio il nuovo Mago dopo Herrera e Mourinho?

Inter di Mancini risorta Mancio Mago come Herrera e Mourinho

Per 10 undicesimi i giocatori in campo al fischio d’inizio sono gli stessi di Mazzarri, eppure è subito notevole il salto di qualità.
L’Inter di Mancini, ma sarebbe meglio dire l’Inter con Mancini, è risorta: dopo il pareggio allo Juventus Stadium i nerazzurri sono tornati a vincere a San Siro.

L’Inter domenica è tornata alla vittoria in casa che mancava dal 29 ottobre (1-0 alla Sampdoria), ma di questo il Mancio è uno specialista: l’Inter della prima era manciniana aveva vinto anche 17 gare consecutive (ottobre 2006-febbraio 2007).
Ma quello che colpisce di più è come ha saputo trasformare giocatori che parevano avviati al pensionamento infondendo uno spirito che affonda le mani nel coraggio, nella consapevolezza, nella determinazione.

Il Mancio è il nuovo Mago, dopo Herrera e Mourinho?
E’ presto per dirlo, ma la trasformazione della qualità della squadra è evidente. Una delle intuizioni migliori del tecnico è stata quella di spostare Guarin dalla linea dei tre offensivi alle spalle di Icardi nella zona mediana, a fianco di Medel. Il colombiano ha fatto vedere che questa può essere la sua giusta collocazione, così come è apparsa decisiva quella di Palacio sulla linea di Hernanes e di Podolski, ma da centrale e non da esterno.

I giocatori paiono sapere sempre subito che cosa fare, sono pronti a correre negli spazi e questo ha consentito due o tre differenti soluzioni a chi aveva la palla. Nella gestione della gara, poi, si è notato una mentalità da squadra top.

Nonostante un rallentamento dopo l’1-0 di Palacio, il primo tempo si è chiuso fra gli applausi dei 37.525 spettatori presenti a San Siro, poi siccome il ritmo era stato molto alto, si spiega anche il (prevedibile) calo atletico della prima parte di ripresa, visto che Hernanes, Palacio e Podolski, per motivi differenti, non potevano non perdere intensità.

Ottimo cammino iniziale di mancini fino a qui, ma gli esami non finiscono mai, quindi si attendono ovviamente conferme a partire da sabato ad Empoli.

Roberto Dal Maschio

[13/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...