COMMENTA QUESTO FATTO
 

Iniziativa sull’innovazione dedicata alla giovane veneziana uccisa dai terroristi al Bataclan di Parigi.

«A Valeria sono state spezzate le ali ed altrettanto si vuole cha accada ai giovani, che sono invece la speranza del domani, di una società più giusta e più includente». Inizia con queste parole il messaggio che il Preside del Liceo Benedetti-Tomasseo, il professor Roberto Sintini, di Venezia ha inviato agli organizzatori di “innòva2015” l’iniziativa sull’innovazione di sabato 28 novembre al tecnopolo di Reggio Emilia e dedicata a Valeria Solesin la studentessa italiana tristemente scomparsa lo scorso 13 novembre durante gli attentanti di Parigi.

«Abbiamo deciso di dedicare la nostra iniziativa alle vittime di Parigi ed a Valeria nostra coetanea ed impegnata come noi con passione nello studio e nell’associazionismo» spiegano gli organizzatori che ringraziano il professor Sintini per le belle parole contenute nel messaggio che verrà letto ai partecipanti.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here