lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Treviso: infermiera fingeva di vaccinare amici no-vax

HomeTrevisoTreviso: infermiera fingeva di vaccinare amici no-vax

Infermiera fingeva di vaccinare amici no vax: è accaduto a Treviso. Indagini sono in corso. L’infermiera è una insospettabile professionista con 20 anni di esperienza. Lo stratagemma per avere un Green Pass vero, legale, “a gratis”, cioè senza fare il vaccino per chi era contrario. L’infermiera è stata sospesa.
La vicenda è emersa alla gran parte del pubblico durante la diretta di aggiornamento del presidente Zaia.
Si tratta di un’infermiera dell’azienda sanitaria Ulss n.2 di Treviso, sospettata di non aver iniettato il vaccino ad alcune precise persone pur facendo figurare l’avvenuta procedura.
Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha parlato di “un fatto grave in quanto si cercava di ottenere la certificazione senza l’iniezione”.
“Abbiamo fiducia nella magistratura e negli inquirenti – ha aggiunto Zaia – e sembra di capire che i soggetti che si sarebbero prestati a questi gesti siano pochi. Episodi come questi, tuttavia – ha concluso – non possiamo accettarli”.

COSA ACCADEVA NELL’HUB VACCINALE DI VILLORBA?

Il “piano” era stato progettato per gli amici che non volevano vaccinarsi contro il Covid-19 ma che avevano bisogno del green pass dato che ormai è un documento praticamente indispensabile.
Per questo, all’hub dell’ex Maber di Villorba ci sarebbe stata una corsia specifica.
Alla fine una infermiera con la siringa in mano, solo che con avrebbe contenuto il siero anti-Covid, bensì altra soluzione ininfluente.
L’infermiera, 50 anni con 20 anni di pratica professionale, non avrebbe mai chiesto o ricevuto nulla in cambio della mancata vaccinazione.
Nel suo comportamento ci sarebbe stato dunque solo il desiderio di agevolare gli amici ‘no vax’ che sapevano di incontrare proprio lei in quella postazione.
Teoricamente sarebbero solo dieci le persone che hanno potuto vaccinarsi per finta.
persone che erano a conoscenza di questo “protocollo” con l’infermiera trevigiana di 50 anni.

L’INFERMIERA

“Il trucco” è stato scoperto da un’indagine della squadra mobile di Treviso.
Sarebbe stata proprio l’Ulss 2 a segnalare l’infermiera per cose che non tornavano.
L’infermiera 50enne risulta però regolarmente vaccinata.
Ora è sospesa temporaneamente dal servizio in attesa della conclusione delle indagini.
I reati che si possono configurare in questo caso sono quelli di falso ideologico e omissione d’atti d’ufficio.

Una parziale conferma potrebbe essere arrivata con l’analisi delle siringhe sequestrate dagli agenti della squadra mobile di Treviso.
I poliziotti, infatti, si sono presentati fisicamente all’ex Maber per sequestrare gli stantuffi delle siringhe utilizzate dall’infermiera.
La donna è stata poi accompagnata in questura per essere interrogata.


 

NON E’ IL PRIMO EPISODIO

Di vaccinazioni finte, spesso indicate da teorie complottistiche in rete in favore di “politici” e “potenti”, non è la prima volta che si parla.
Al Vax Point di Lughignano di Casale sul Sile tempo fa un carabiniere denunciò che l’infermiera che avrebbe dovuto inoculargli il vaccino lo aveva punto senza però iniettare il siero.
Successive analisi dimostrarono con l’assenza di anticorpi che il militare aveva visto giusto.
L’indagine avrebbe dimostrato che in quel caso si sarebbe trattato di un errore.

Diverso l’ultimo caso, accaduto al centro vaccinale di Godega di Sant’Urbano, dove un medico avrebbe offerto 100 euro ad un’impiegata per ottenere il green pass senza aver effettuato realmente la vaccinazione.

sponsor

 

Sulla vicenda dell’infermiera di Villorba è intervenuta Samanta Grossi, presidente dell’ordine delle professioni infermieristiche di Treviso.
“E’ un ulteriore danno d’immagine alla professione, così facendo rischiamo di passare da eroi a truffatori”.
“Spero non fossero anche previsti compensi per questo comportamento – ha aggiunto Grossi – e comunque ora apriremo un procedimento disciplinare per ascoltare la collega”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...