7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Incidente stradale Pramaggiore, morta bambina di cinque anni e una donna

HomeNotizie VenetoIncidente stradale Pramaggiore, morta bambina di cinque anni e una donna
la notizia dopo la pubblicità

Incidente stradale Pramaggiore, morta bambina di cinque anni e una donna

Gravissimo incidente stradale a Pramaggiore, perdono la vita una bambina di cinque anni, una donna, e gravissime le condizioni delle altre persone coinvolte.

Un incidente violento, accaduto ieri alle 19 e 30 sulla provinciale 95 (la Ferrata), ha provocato la morte di una bambina di cinque anni di Blessaglia di Pramaggiore e della conducente di un’automobile implicata nello scontro. In gravissime condizioni un’altra persona che sta lottando fra la vita e la morte all’ospedale di Udine.

E’ già sera, quando un rumore sinistro rintrona nell’aria e un frastuono di lamiere annuncia la tragedia. Dopo attimi di silenzio siderale arriva la Polstrada di Udine e i soccorritori si trovano di fronte ad una scena raccapricciante.

L’incidente è avvenuto a Morsano – Ponte Madrisio del Tagliamento, in provincia di Pordenone e sono in corso gli accertamenti per capire come possa essersi verificata la tragedia. Sono 3 le automobili coinvolte nello scontro e un tamponamento sembra essere il primo responsabile dell’incidente. Una Volkswagen Passat station wagon, che sembra, secondo alcuni testimoni, viaggiasse a fanali spenti. Alla guida una operaia trentaseinne residente nella vicina Varmo: la sua macchina centra una Saab diretta ad Udine con due persone nell’abitacolo, che fortunatamente sono rimaste illese, mentre dalla parte opposta giunge una Hiundal lx, al suo interno padre, madre, e due bambine di 5 e 11 anni. Lo scontro è inesorabile e definitivo.

La piccola di cinque anni muore sul colpo, così Romina Toffoletto, alla guida della Wagon. Grave la sorellina di 11 anni e con lei i genitori, che sono stati sottoposti con urgenza al vaglio dei medici ospedalieri.
Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di san Vito, Udine e dei volontari delle vicine province. Nonostante le cure e l’intervento del 118, che si sono prodigati allo stremo per salvare la bambina e la giovane donna, non c’è stato più nulla da tentare.

Un mese fa ha perso la vita un operaio su quel “maledetto ponte”, e già erano stati denunciati i rischi di quella zona, l’asfalto viscido e scivoloso, la ferrata è un lunghissimo rettilineo che collega Portogruaro con Udine, forse a causa della velocità, forse a causa delle strade o delle strutture, resta il fatto che troppe persone nel tempo hanno perso la vita attraversando ponte Madrisio. E oggi che una bambina di cinque anni ha perso la vita, oggi che la tragedia si è rinnovata, s’invocano provvedimenti.

Andreina Corso

07/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. …e se il ponte sul Madrisio fosse fatto male? Quando piove diventa una piscina d’acqua perché non ci sono gli scoli. Così le ruote delle auto si bloccano sulle pozze d’acqua col rischio di sbandamento

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...