21.5 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Incidente mortale: perde la vita un ragazzo di 18 anni tornando da scuola

HomeIncidente mortaleIncidente mortale: perde la vita un ragazzo di 18 anni tornando da scuola

ambulanza soccorso notte

Incidente mortale: perde la vita un ragazzo di 18 anni tornando da scuola.

La tragedia ieri pomeriggio, 27 ottobre 2020, a Santa Maria di Sala. La vittima è Alex Trovò, uno studente di 18 anni di un istituto a Mirano residente a Borgoricco, in provincia di Padova. Era il suo ultimo giorno di lezioni, prima di iniziare la didattica a distanza.

Il giovane stava rientrando a casa da scuola verso le 14, in sella alla sua moto, quando, arrivato in via Desman, a Veternigo, all’altezza dell’incrocio con via Petrarca, si è schiantato contro una macchina. Via Desman è una via nota ai residenti della zona per gli incidenti stradali e il giovane non è purtroppo la prima vittima di quel tratto stradale.

Un impatto violento, tanto che il diciottenne viene disarcionato dal motorino e finisce a terra. I tentativi di soccorsi risultano vani, per il ragazzo purtroppo non c’è nulla da fare e il personale medico arrivato sul posto può solo constatare il decesso.

Oltre ai soccorsi e alle forze dell’ordine, sul luogo dell’incidente è arrivata anche la famiglia di Trovò, straziata dal dolore della tragedia.

I carabinieri di Mirano, intervenuti sul posto, cercano di ricostruire la dinamica dell’incidente. Stando alle prime ricostruzioni, l’auto conro la quale si è scontrato Trovò, una Volkswagen Tiguan, avrebbe svoltato a sinistra impegnando anche parte dell’altra corsia. E la moto, che procedeva in direzione Mirano, non è riuscita a fermarsi in tempo. I veicoli sono stati sequestrati e la salma del giovane è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ieri sera, in seguito agli accertamenti il conducente della macchina, un 48enne della zona, è stato denunciato per omicidio stradale.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.