8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

In difesa del Centro Donna

HomeNotizie Venezia e MestreIn difesa del Centro Donna
la notizia dopo la pubblicità

In difesa del Centro Donna

E’ un patrimonio da difendere e da conservare il tempo di lavoro e di studio rivolto alle Donne.
L’incontro di mercoledì è teso a salvaguardare, per le ragioni qui sotto esposte, un mondo culturale che non vuol morire, che vuole dar voce al sapere e al vissuto della Donna.

Assemblea dei gruppi e delle associazioni del Centro Donna
MERCOLEDI’ 16 ore 18 presso il Centro Civico di Via Sernaglia

SALVAGUARDARE IL CENTRO DONNA!

Il Centro Donna rappresenta il luogo simbolico e reale della presenza delle donne nella città, della loro cittadinanza attiva e solidale, dell’ elaborazione del loro pensiero e impegno per la costruzione di una società più egualitaria.
Conquistato dal movimento delle donne negli anni ’70 con l’occupazione di Villa Franchin, è stato riconosciuto dall’Amministrazione comunale come “luogo di elaborazione politica e culturale autonoma e separata delle donne”, con una delibera istitutiva (1988) che ha previsto l’organizzazione di tre servizi unitari e coordinati: il Centro Donna con la biblioteca, il Centro Antiviolenza, l’Osservatorio donna, a cui si è aggiunto il Centro donna multiculturale.
Ha rappresentato in tutti questi anni un’esperienza innovativa e di avanguardia nel rapporto tra istituzioni e cittadinanza, facendo di Venezia per eccellenza una “CITTA’ DELLE DONNE”, diventando un modello a livello nazionale ed europeo di sinergia e collaborazione tra associazioni e amministrazione.
La riorganizzazione amministrativa decisa dalla Giunta, con delibera n° 278 del 27 settembre 2016, ne snatura di fatto l’identità, prevedendo la separazione di “funzioni e servizi” afferenti a due diverse direzioni (cultura e coesione sociale) ed eliminando la figura della referente unica. Ne risulta messa a rischio l’essenziale unitarietà e la circolarità tra politiche culturali e politiche sociali.

CHIEDIAMO ALLA GIUNTA
Di riconoscere la specificità e di conservare la peculiarità del Centro Donna
Di rispettare la delibera istitutiva
Di mantenere l’unità del Centro, la denominazione, il luogo e il logo, la direzione unica
Di assicurare una fugura di referente responsabile che sia interprete della cultura delle donne

Valorizzare il Centro Donna, sostenere l’attività delle associazioni femminili che da anni operano nel territorio nel sostegno alle donne in difficoltà, in progetti di educazione, formazione e promozione di una cultura della differenza, è la prima e più concreata azione che l’Amministrazione deve fare nella lotta contro la violenza e la discriminazione!

L’assemblea delle associazioni e gruppi del Centro Donna di Venezia

15/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...