25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Immigrazione illecita: latitante arrestato alla stazione di Mestre

HomearrestiImmigrazione illecita: latitante arrestato alla stazione di Mestre

Immigrazione illecita: latitante di 45 anni fermato e arrestato alla stazione di Mestre.
Sono proseguiti anche dopo le festività natalizie, i servizi per la prevenzione e la repressione dei reati in ambito ferroviario, espletati dal personale della Polizia Ferroviaria nelle stazioni e a bordo dei convogli.
Un bilancio di: 1 arrestato, 1439 persone sottoposte a controllo identificativo, 119 servizi di vigilanza nelle stazioni e 14 a bordo treno, è questo il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto dal 7 al 10 gennaio 2021.

Nel pomeriggio dell’8 gennaio 2021, il personale Polfer, della Sezione di Mestre, ha proceduto all’arresto di un latitante 45enne.
L’uomo, che si aggirava all’interno dello scalo, è stato fermato dagli agenti e sottoposto ad approfonditi controlli.
Dagli accertamenti, effettuati anche attraverso la consultazione degli archivi informatici

di Polizia, è risultato destinatario di un provvedimento di cattura ai fini dell’arresto e dell’estradizione, emesso dall’Autorità Giudiziaria della Slovenia, per reati connessi all’immigrazione illecita.
Al termine degli adempimenti di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione del Presidente della Corte d’Appello di Venezia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.