venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

Il TAR da torto al Calcio Venezia, Brugnaro: “Duro i Banchi”. Tacopina: “Azioni legali”

HomeCalcio VeneziaIl TAR da torto al Calcio Venezia, Brugnaro: "Duro i Banchi". Tacopina: "Azioni legali"

Il TAR da torto al Calcio Venezia, Brugnaro: "A fianco dei giocatori e Duro i Banchi"

Venezia FC aveva fatto ricorso urgente al TAR per l’atto di ‘clemenza’ verso il Palermo, decisione che faceva tornare in ballo le sfide decisive per restare in Serie B che originariamente non avrebbero dovuto avere luogo. Oggi la decisione sfavorevole e il sindaco Brugnaro è intervenuto nella vicenda.

“Da uomo di sport, prima ancora che come sindaco, sto seguendo da vicino da settimane la questione del Venezia F.C., attraverso una serie di consultazioni informali a diversi livelli, in stretto contatto con il presidente Tacopina e la società. La decisione del TAR di respingere la richiesta di sospensiva per i play out è una doccia fredda. Il presidente della Lega di serie B Balata ha assunto decisioni in autonomia e senza consultarsi con il Consiglio: spero che la giustizia sportiva faccia il suo corso, pur con i suoi tempi”.

“La Lega di B – prosegue il sindaco – deve dimostrare rispetto verso le città, i tifosi, i giocatori e le società professionistiche. Il tornare sul terreno di gioco 25 giorni dopo la fine del campionato, il cambiare per due volte la classifica finale, l’emissione di sentenze che poi vengono stravolte nei diversi gradi di giudizio, la mancanza assoluta di certezze non aiutano certo il movimento sportivo”.

“Le società professionistiche sono il faro a cui guardano tutti quei ragazzi che fanno sport, che imparano a perdere e a vincere, a rialzarsi dopo una sconfitta e a gioire per una vittoria, per diventare campioni prima di tutto nella loro vita. Ma ora è il tempo di scendere in campo: tutta la città mercoledì sarà a fianco dei giocatori del Calcio Venezia. A testa alta giochiamo il doppio confronto, per riconquistarci quella salvezza che qualcuno ci vuole negare. Duri i banchi fioi. Siamo con voi” ha concluso Brugnaro.

Il presidente del Venezia Tacopina ha espresso anche oggi tutta la sua amarezza: “È evidente che ci sono società che vengono tutelate di più rispetto ad altre. In questo enorme caos, che noi non abbiamo in alcun modo contribuito a creare, sono state tutelate le posizioni di tutte le società coinvolte tranne quella del Venezia”.

“Un mese fa eravamo salvi, ora dobbiamo scendere in campo e preparaci a giocare in 5 giorni – rileva -. Mercoledì sera assisteremo a tutto tranne che ad un evento sportivo. Chi ha governato questa situazione è evidente che non conosce minimamente né i tempi né le dinamiche del calcio. Il Venezia non si fermerà qui – conclude Tacopina -. Porrò in essere tutte le azioni legali risarcitorie necessarie in relazione ai danni subiti. Voglio che i nostri tifosi sappiano che non mi fermerò finché il club non avrà ottenuto giustizia”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Sciopero Actv di 24 ore lunedì 13 dicembre. I servizi garantiti

AVM/Actv informa che l’organizzazione sindacale CUB Trasporti ha confermato la proclamazione di sciopero di 24 ore per lunedì 13 dicembre. Lo sciopero potrebbe interessare il personale Actv e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, degli uffici AVM (sosta e ztl...