3.2 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

HomeVeneziani"Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla". Lettere
la notizia dopo la pubblicità

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Sono una ligure che abita nel veneziano da circa 20anni.
Mi sono laureata a Genova specializzata a Padova, non ho perso il mio accento del Ponente Ligure e proprio oggi ho chiesto la residenza in Veneto dopo il ponte dove è tutta campagna!

La prima volta che ho visto Venezia ho pianto dall’emozione così la seconda e più volte, poi a poco a poco ho fatto l’abitudine.
Venezia è un fiore.. ogni angolo di Venezia è un’opera d’arte da qualunque parte ti giri vedi il bello.

Venezia è infinita. Ogni volta che ci vado scopro qual cosa Venezia è magica. Va rispettata.

Lasciamola ai Veneziani, chiediamo loro il permesso di vederla..

Mestre è un altra cosa, che poi faccia parte del comune di Venezia ok.
Un centro storico Mestre c’è l’ha ed è Piazza Ferretto e dintorni.
E poi cos’è sta storia che i Veneziani non faticano.. Chi l’ha detto..?

Fossi veneziana mi incazzerei molto.

E’ vero anche che il turismo è importante per Venezia, ma capisco i Veneziani che un po’ come i Liguri quando arrivano i milanesi e torinesi si sentono invasi..

Però ai Veneziani dico: vivete nella più bella citta del mondo… Prestatecela qualche volta…

Con affetto… Da oggi faccio parte anche io del Veneto!!!

Stefania S.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: “Venezia libera dai troppi turisti: ho presentato un progetto nel 2016”. Lettere

» leggi anche: Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Complimenti! Finalmente un po’ di buon senso e comprensione.
    Quanto al “prestatecela qualche volta”, purtroppo la città è non prestata, ma “rubata” dai troppi turisti e dal turismo che ha preso le case per farne alberghi e soldi a palate….
    Una seria limitazione farebbe contenti tutti, ma qui si parla di tornelli e prenotazioni senza indicare limitazioni!
    Questo è il problema: non si vuole mettere un limite, dire BASTA.

    prof. Fabio Mozzatto – Veneziano d.o.c.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...