domenica 23 Gennaio 2022
0.2 C
Venezia

Il sindaco Brugnaro agli “Stati Generali delle Polizia Locali”: “Noi a Venezia non stiamo scherzando”

HomeSicurezzaIl sindaco Brugnaro agli "Stati Generali delle Polizia Locali": "Noi a Venezia non stiamo scherzando"

Il sindaco Brugnaro agli "Stati Generali delle Polizia Locali": "Noi a Venezia non stiamo scherzando"

Il sindaco Brugnaro agli “Stati Generali delle Polizia Locali del Nordest”: “Voi potete diventare la prima forza di sicurezza del territorio”.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro è intervenuto questa mattina all’Auditorium Santuari Antoniani di Camposampiero, in provincia di Padova, agli “Stati Generali delle Polizie Locali del Nordest”.

I lavori del convegno sono stati aperti dal comandante del Corpo di Venezia, Marco Agostini, che ha sottolineato come il futuro delle attività del settore poggino sulla “sussidiarietà con i cittadini” e sul “coraggio di sperimentare”. Dopo il discorso di Agostini sono seguiti gli interventi del comandante della Polizia Locale della Federazione dei Comuni del Camposampierese, Walter Marcato, della comandante del Corpo di San Biagio di Callalta, nel Trevigiano, Barbara Ciambotti, del comandante della Polizia Locale di Verona, Luigi Altamura (che ha lodato tra l’altro le operazioni antidroga condotte nella città degli Scaligeri grazie alle unità cinofile di Venezia con sequestro totale di oltre 400 grammi di sostanze stupefacenti), e del comandante del Corpo di Bolzano, Sergio Ronchetti.

“Sono qui prima di tutto per ringraziarvi per l’impegno che mettete nel vostro lavoro – ha dichiarato dal palco il sindaco Brugnaro nel suo intervento intitolato “La sicurezza urbana in una città metropolitana” – Sono convinto che se ci parliamo e collaboriamo tra di noi la Polizia Locale potrebbe diventare la prima forza di polizia sul territorio, perché la politica comunale può intervenire e risolvere le difficoltà di un Corpo. Io mi sono candidato e ho trovato 800 milioni di euro di debito, contando anche le società partecipate del Comune – ha continuato il primo cittadino -, il risultato di questa inefficienza ricadeva anche sulla Polizia Locale. Per questo un grande investimento sulle forze dell’ordine lo considero molto utile per i cittadini. Il decoro e la sicurezza non devono essere raccontati ma applicati, e le spillette che portate sulle spalle servono a difendere i principi della nostra civiltà. Voi siete il braccio operativo delle istituzioni”.

“Noi a Venezia non stiamo scherzando – ha sottolineato Brugnaro nel suo intervento, seguito dai contributi del sindaco di Loreggia Fabio Bui e di un delegato del sindaco di Padova Sergio Giordani – L’operazione contro la banda di spacciatori di eroina gialla è durata da novembre dell’anno scorso a giugno ed è stata di caratura nazionale, coordinata dalla Procura. E’ la dimostrazione che servono collaborazione e informazioni condivise. In più necessitiamo di gente capace. Siamo arrivati a 570 unità nel Corpo ma ne assumeremo altre 200, anche attraverso prove fisiche, perché siete la struttura forte di una Città”.

“L’idea che ho dell’agente delle forze dell’ordine è di una persona effettivamente vicina al cittadino – ha affermato il sindaco Brugnaro – che non deve multare subito ma spiegare la situazione. E questa collaborazione con il cittadino l’abbiamo raggiunta attraverso 3mila persone che abbiamo attivato sul nostro territorio con i gruppi di vicinato. Ciò si traduce in una rete di controllo attiva 24 ore su 24 che si aggiunge alla vostra passione e dedizione – ha concluso il primo cittadino – Con la collaborazione e il dialogo la sicurezza non viene detta ma realizzata”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Sciopero Actv di 24 ore lunedì 13 dicembre. I servizi garantiti

AVM/Actv informa che l’organizzazione sindacale CUB Trasporti ha confermato la proclamazione di sciopero di 24 ore per lunedì 13 dicembre. Lo sciopero potrebbe interessare il personale Actv e AVM dei servizi navigazione, automobilistici, tranviari, People Mover, degli uffici AVM (sosta e ztl...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...