11.9 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Il Napoli chiude tutti i discorsi dandone 3 al Chievo

HomeSerie AIl Napoli chiude tutti i discorsi dandone 3 al Chievo
la notizia dopo la pubblicità

Sarri si arrabbia alla fine, ma il Napoli è agli ottavi di Champions

Tre gol per il riscatto dopo la notte di Madrid. E il Napoli omaggia uno dei suoi simboli, Massimo Troisi e nel ricordo del suo compleanno, si regala una bella vittoria sul campo del Chievo.

È il giorno delle rivincite, delle sostituzioni volute o indotte, è il giorno del riscatto. Il Napoli di Verona contro il Chievo è pronto a far quello che sa fare, giocare e divertirsi e vincere.

Gli azzurri partono bene e il Chievo, che non deve chiedere molto al campionato, lascia giocare. Sarri decide 4 cambi e subito in campo c’è Pavoletti. Il Chievo invece prova a giocare sulle palle perse dal Napoli, ma non alza le barricate.

I minuti passano veloci con gli ospiti costantemente in attacco e dopo qualche errore in fase conclusiva arriva il vantaggio. Insigne, in grande stato di forma, trova il suo famoso tiro a giro che batte Sorrentino.

Il Napoli spinge ancora e su una percussione di Allan il Chievo fa harakiri, contrasto tra Sorrentino e Spolli e Hamsik tutto solo raddoppia.

Nella ripresa l’inizio del Chievo è più brillante, ma succede poco anche perché il Napoli la chiude con Zielinski che fissa il risultato sul triplo vantaggio per i partenopei. Sarri nella ripresa trova spazio anche per Milik che entra al posto di Pavoletti. L’ex Genoa non è ancora in condizione e si vede, però verso di lui arrivano pochi palloni e non certo come lui li vorrebbe.

Il Chievo dopo il terzo gol subito prova a rientrare e, aiutati dalle troppe amnesie difensive del Napoli, ecco che arriva non solo il gol di Meggiorini, ma anche la pressione dei veneti che rischiano di trovare il gol in più occasioni con la difesa azzurra che sembra distratta.

Il finale non è bello con il Napoli che prova a gestire e il Chievo che non molla. Per la squadra di Sarri era importante vincere, ma era importante vedere anche la reazione psicologica. Certo non era facile dopo le chiacchiere e le polemiche al di là della sconfitta di Madrid.

Sarri dovrà lavorare ora sulla tranquillità del gruppo, ricompattare le fila e lanciare la doppia sfida. All’Atalanta nell’anticipo e, soprattutto, al Real Madrid per tenere accese le speranze di un Napoli europeo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...