lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

Il Gran Galà della Cucina Veneta a Chioggia

Homepremi e concorsiIl Gran Galà della Cucina Veneta a Chioggia

E’ stato un tripudio di sapori e colori il Gran Galà di premiazione delle 32 eccellenze venete Food & Wine celebrato ieri sera all’ M4cento Restaurant & bistrot della Darsena Mosella di Sottomarina di Chioggia.

Sono state premiate imprese, prodotti tipici, ricette, chef, opere artistiche o documentaristiche che hanno nel corso dell’anno 2021 arricchito l’offerta enogastronomica e/o comunicativa della grande tradizione culinaria del Veneto. A fare gli onori di casa insieme al Presidente del Festival della Cucina Veneta Paolo Caratossidis l’illuminato imprenditore Ivano Boscolo Bielo del Bielo Group: a premiare i fortunati prescelti è giunto da Treviso l’Assessore regionale al Turismo e Agricoltura Federico Caner e il Presidente di Unionmare Veneto Alessandro Berton ospite d’onore della serata.

I premi sono stati suddivisi in 4 categorie (FOOD – WINE spirits & coffee – CHEF – COMMUNICATION) e dopo le imperdibili foto di gruppo di rito, sono stati consegnati ufficialmente durante lo svolgimento di una serata che ha coinvolto un centinaio di invitati e che è stata arricchita da un menù pantagruelico curato dal resident Chef M4cento Andrea Pensotti e dalla restaurant manager Valentina Boscolo Bielo con un’ottima scelta di abbinamenti con vini, consorzi e cantine dai Colli Euganei, Rechsteiner wines e la Ca’ Vescovado del Veneto orientale.

Tra i premiati un ricco parterre di eccellenze dell’export del cibo e del beverage: presenze da tutto il Veneto con molte note di colore regalate dalla pittoresca presenza di figure legate al folklore come il Papà del Gnoco di Verona, un video saluto dalla cucina del grande bistellato michelin Giancarlo Perbellini, il premio a Lazzaro 1915 già stella verde michelin e la Confraternita del Bacalà alla vicentina. Ma anche colossi del Food e del commercio ittico come Fiorital, il Maap di Padova, il Mercato Ittico all’ingrosso di Chioggia, i consorzi dell’Asiago DOP e la Latteria Soligo, il prosciutto Amor Veneto. Spazio anche ad interessanti new entries del settore con particolare attenzione al biologico e al km0 come Unconventional eggs e l’olio di frantoio Cornoleda special edition già premiato dal Gambero Rosso. Poi ovviamente tanto pescato freschissimo dell’Adriatico con Matteo della storica Grego Pesca.

Molta attenzione alla comunicazione: il food storytelling – infatti – è lo strumento principe per la valorizzazione delle nostre eccellenze. Da Andreas Ronco alias ‘Il Veneto imbruttito’ che ha presentato il suo nuovo lavoro ‘Veneto alè, alè’ che sta scalando le classifiche dei like sul web, fino ad arrivare all’ On. Rosanna Conte commissione Pesca Parlamento Europeo protagonista della battaglia in difesa del Prosecco a Bruxelles, passando per la Tiramisù World Cup di Francesco Redi e la Nuova Venezia con il codirettore Paolo Cagnan che ha sintetizzato nei suoi ringraziamenti l’opportunità straordinaria del mondo food di utilizzare a pieno gli strumenti di comunicazione esaltando questa forte identità legata alla tradizione culinaria. Premiata anche la regia di ThisisVeneto con Matteo Menapace . L’ Accademia Italiana della Cucina con Annamaria Pellegrino ha – infine – impreziosito lo spessore accademico della serata rallegrata anche dalla presenza della mitica Folperia di Padova.

Spettacolare anche il taglio finale della torta pazientina della storica pasticceria Estense della pluripremiata famiglia Luni con la promessa di fare un panettone al radicchio di Chioggia Igp, presente e a sua volta premiato con Giuseppe Boscolo Paolo, per chiudere con il caffè Derust di Conegliano e le grappe beriche Zanin. Menzione anche alla solidarietà con la Prometeo Onlus e Igm Italia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Scavi nella laguna di Venezia: le posizioni contrapposte

Scavi nella laguna di Venezia: posizioni contrapposte fra Ambientalisti e Corila. Ma alla fine della diatriba l’ultima parola l’avrà il VAS (valutazione d’impatto ambientale) che sugli scavi in laguna ha già espresso e motivato il suo giudizio negativo che collima e...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto