lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

I più belli della Mostra del Cinema per noi

HomeLa Grande BellezzaI più belli della Mostra del Cinema per noi

Penelope Cruz e Antonio Banderas vincono il premio delle star più belle. Ci spiace per tutti gli altri.
Lo sappiamo: ci sono schiere di ragazzetti con faccine perfette e giovani attrici con corpi e visi da urlo, ma per noi la bellezza è un contenitore che comprende la personalità, l’intensità, il carattere, e tante altre cose oltre ai canoni estetici.
Penelope e Antonio sono arrivati sul red carpet del Lido e il tappeto rosso si è illuminato.
Lui, in particolare, si dimostrava anti-divo simpatico e socievole facendo smorfie che le pose per immagini sconsigliano.
Lei, addirittura, donna vera e madre di due figli, è stata capace di mollare accompagnatori e fotografi per andare ad intenerirsi vicino a un neonato.
Penelope Cruz e Antonio Banderas sono a Lido per “Competencia Oficial”.

Il film, di Gastón Duprat e Mariano Cohn, è un racconto delizioso che fa ridere e pensare allo stesso tempo grazie a una prova attoriale e di scrittura di altissimo livello.
In concorso al Festival di Venezia per l’Argentina racconta della principale malattia della modernità: il narcisismo.
Tutti ne sono affetti tanto più attori e registi, quelli di scena appunto in questa commedia dai toni surreali.
Dunque anche Penelope Cruz, Antonio Banderas e l’attore argentino Oscar Martinez.
Partiamo dall’inizio.
Un milionario è legittimamente messo in crisi dall’aver compiuto ottant’anni.
Cosa può fare per lasciare un segno di sé?
Prima pensa di costruire un ponte da donare allo stato poi, invece, cambia idea e pensa di produrre un film di successo.
Ingaggia così una singolare troupe capeggiata dalla presuntuosa regista Lola Cuevas (Cruz) dalle idee molto originali e spesso sadiche.
Davanti alla cinepresa, con una sua ponderosa sceneggiatura si misurano due star tanto talentuose quanto egocentriche e vanitose: l’attore hollywoodiano Félix Rivero (Banderas), belloccio e votato ai soldi, e l’attore teatrale più stagionato e impegnato Iván Torres (Martínez) che considera il primo una star da fiction.
Che succede tra i tre?

Scintille, ‘una competizione ufficiale’ senza esclusione di colpi e tutta da ridere, una ‘competizione’ piena di vezzi, cattiverie, bugie, vanagloria e vanità senza limiti.
“Il mio personaggio di Lola Cuevas è intelligente e stupida allo stesso tempo – dice la Cruz -, un personaggio alla fine che soffre moltissimo, ma comunque una donna davvero insopportabile. In fondo – continua l’attrice – questo film resta un omaggio al nostro mestiere su cui abbiamo riso molto, ma senza nessuna mancanza di rispetto”.
“Abbiamo recitato in questa sorta di commedia in un periodo in cui la risata sembra essere qualcosa di sovversivo, clandestino – sottolinea invece Banderas -. Ridicolizzare i vari accessi che ti consentono di arrivare all’arte, al successo, mettere in scena l’invidia, la competizione che si fanno parte del nostro mestiere, ma che è una cosa che si può applicare anche al altri settori”.

E continua l’attore: “Certo se fosse stato un attore simile a me non l’avrei fatto. Lui è un maschilista, ha obiettivi non nobili, ma resta comunque più trasparente rispetto a Ivan che è più sibillino, narciso, intellettuale”.


 

“Oscar Martínez vincitore della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 73ª Mostra di Venezia per il suo ruolo ne IL CITTADINO ILLUSTRE diretto dagli stessi Duprat e Cohn, parla di questo film come “un lavoro estremo e per certi versi anche difficile specie per quanto riguarda la lunga sequenza in cui i due si confrontano insultandosi”.

penelope cruz e antonio banderas a venezia 78
Penelope Cruz e Antonio Banderas a Venezia 78. con un film bellissimo e divertentissimo: “COMPETENCIA OFICIAL”. (Foto di Michele Agostinis per www.lavocedivenezia.it)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Niente vaporetti senza GP: “La situazione qui a Burano è tragica”. Lettere

Con riferimento all'articolo "Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv", riceviamo e pubblichiamo. La situazione nell’isola di Burano è tragica!! Una parte degli isolani è letteralmente sequestrata in isola. Non è possibile fare un tampone...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...