12.3 C
Venezia
sabato 16 Ottobre 2021

Grande Freddo e neve in arrivo? Anche Venezia si prepara

HomeMaltempoGrande Freddo e neve in arrivo? Anche Venezia si prepara

A Venezia spuntano pupazzi di neve

In città si scherza sul nome del ciclone di gelo in arrivo dalla Russia battezzato Buran: “I soliti isolani che quando si muovono fanno danni…”. Ma, altro che ilarità: l’ondata di gelo in arrivo viene in realtà aspettata con preoccupazione.

In previsione dell’abbassamento delle temperature, con la possibilità di diffuse gelate a Venezia e territorio, si riprendono tutte le pratiche preventive tra cui, preziosa a livello informativo, quella dell’Amministrazione comunale e della Protezione civile.

Qualora sia infatti prevista la possibilità di precipitazioni nevose e gelate, grazie al concorso di più Enti e strutture, il Comune garantisce la pulizia dei principali percorsi sia viari sia pedonali, mediante spargimento di sale: sono stati infatti identificati strade e accessi che, per le loro caratteristiche e per la tipologia dei servizi che vi vengono svolti, sono stati classificati sensibili e per questo prioritari negli interventi atti a garantirne la percorribilità e/o l’accesso (per esempio strade ad elevato transito, cavalcavia e sottopassi, ospedali, edifici pubblici, ecc.).

La Protezione civile del Comune di Venezia si attiva in previsione di nevicate e gelate eccezionali, che possano compromettere la normale percorribilità di strade ed accessi, coordinando gli interventi in accordo con altre strutture competenti.

Il Comune di Venezia è competente per la viabilità pedonale e carrabile comunali: tramite ditte convenzionate garantisce lo spargimento di sale sui percorsi carrabili di competenza comunale e cura la distribuzione di sale alle sole scuole comunali che presentano scoperti interni. Inoltre Actv garantisce lo spargimento del sale sui pontili e la pulizia della viabilità tramviaria limitatamente alle corsie ad uso esclusivo del tram.

Il Regolamento di Polizia urbana prescrive che i proprietari e gli inquilini delle case e dei condomini, gli esercenti di negozi, laboratori ed esercizi pubblici, sgomberino dalla neve e dal ghiaccio i marciapiedi antistanti gli immobili di rispettiva competenza; vieta inoltre di depositare o scaricare neve e ghiaccio e gettare o spargere acqua che possa gelare sul suolo pubblico.

Per il gelo in arrivo sull’Italia, con allerta ghiaccio e neve anche in pianura, anche CAV Spa è pronta ad affrontare l’eventuale emergenza. Sulle tratte gestite dalla società (Passante di Mestre, A4-A57 da Padova est a Mestre, Tangenziale e raccordo Marco Polo) mezzi, uomini e dotazioni sono in campo per gestire al meglio le precipitazioni nevose previste e l’eventuale formazione di ghiaccio in autostrada.

L’organizzazione messa a punto prevede un piano di intervento rapido ed efficace per intervenire immediatamente in caso di accumuli importanti, ma anche in anticipo rispetto alle previsioni meteo avverse diramate dalle competenti autorità.

In caso di necessità infatti, CAV è pronta a mettere subito in campo 10 assistenti tecnici in reperibilità h-24, compresi i giorni festivi, che affiancheranno e coordineranno la ditta esterna che da contratto movimenta i mezzi spargisale e sgombraneve. Il parco macchine a disposizione per questo inverno è costituito da 11 spargitori, 34 lame sgombraneve da strada e 11 da piazzale, con i mezzi che si muoveranno lungo percorsi predefiniti entro mezz’ora dall’inizio dell’evento.

Il piano prevede il movimento a partire da più punti strategici e precisamente da 4 “Posti manutenzione” principali (Mestre, Spinea, Preganziol e Dese) e da altrettanti “Posti manutenzione” secondari (a Mira-Oriago, Mirano-Dolo, Padova est e Martellago-Scorzè), predisposti per avere in loco tutto l’occorrente necessario all’attività di trattamento e ripristino rapido delle migliori condizioni di viabilità possibili: silos di stoccaggio dei cloruri (sale) con sistema automatizzato di carico e scarico, serbatoi di soluzioni saline, spargitori di diversa capacità e lame con treni da strada (per lo sgombero dell’intera carreggiata) e da piazzale (per le stazioni). Inoltre verrà assicurata la percorribilità delle vie di sicurezza parallele alle carreggiate est ed ovest del tratto autostradale Mestre-Padova, attraverso una pala gommata per l’allontanamento delle masse nevose.

La Società, per il periodo invernale, ha affidato ad ARPAV un servizio personalizzato di previsione delle precipitazioni nevose e formazione di ghiaccio sulle tratte di competenza, con assistenza telefonica diurna e notturna in occasione di precipitazioni nevose. È anche attivo, il sistema MeteoCast, una piattaforma web meteorologica integrata che rende disponibili in tempo reale e in forma interattiva i dati acquisiti dalla rete dei radar meteorologici regionali.

Il monitoraggio meteo viene effettuato anche con l’ausilio di 5 centraline meteo per il rilievo di parametri, come lo stato della pavimentazione e il livello di visibilità posizionate sulle tratte di competenza. Grazie a questo sistema CAV può intervenire con incisività attivando il piano, con uomini e mezzi, con congruo anticipo e modificando gli interventi in base agli sviluppi di ogni singolo evento.

Inoltre, per ottimizzare il controllo e il monitoraggio delle attività svolte dai mezzi utilizzati (lame sgombraneve e spargitori) è stato adottato un sistema di monitoraggio delle flotte che prevede la localizzazione del mezzo su ogni spargitore e treno di lame.

Completa il piano di emergenza il prezioso lavoro del Centro Operativo di CAV, che dalla sala di Villabona monitora costantemente le condizioni della viabilità attraverso le 129 telecamere di videosorveglianza posizionate lungo le tratte gestite dalla società, garantendo con tempestività la capillare informazione agli utenti attraverso i pannelli a messaggio variabile dislocati “in itinere” e sulle principali vie di accesso all’autostrada.

Si ricorda, a questo proposito, che anche su alcune tratte autostradali gestite da CAV (la A4) vige fino al 15 aprile 2018 l’obbligo di utilizzo di dotazioni invernali (catene a bordo o pneumatici da neve).

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements