4.6 C
Venezia
mercoledì 27 Gennaio 2021

Giro di spaccio da 100mila euro l’anno tra Venezia e Treviso: 4 arresti all’alba

Home arresti Giro di spaccio da 100mila euro l'anno tra Venezia e Treviso: 4 arresti all'alba
sponsor

mira disordini consiglio comunale inceneritore fusina
Smantellata rete di spaccio di cocaina dai Carabinieri di Marcon. 4 arresti e numerose perquisizioni nelle due province.

sponsor

Smantellata una rete di spaccio, 4 persone in manette
Una lunga indagine che ha permesso ai militari di ricostruire un giro di spaccio “professionale” che andava avanti nella primavera del 2015 tra le province di Venezia e Treviso.

commercial

All’alba di questa mattina, 14 luglio 2020, sono scattati gli arresti nelle province di Venezia e Treviso.

A conclusione di un’indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Marcon su quel territorio, il personale della Compagnia carabinieri di Mestre, supportato nelle fasi esecutive da personale del 4° Battaglione Veneto e dell’Arma competente oltre alle unità cinofile di Padova, ha dato esecuzione a 4 misure cautelari personali (2 custodie in carcere e 2 custodia domiciliare) per quattro italiani, oltre ad otto provvedimenti di perquisizione personale e locale emessi dal gip del tribunale di Treviso, in accoglimento della richiesta della locale Procura, in relazione ad una cospicua attività di spaccio di “cocaina” che è stata documentata dalla primavera del 2015.

L’attività investigativa dei militari si è svolta da ottobre 2019 fino a febbraio 2020: lunghe indagini tradizionali da parte dei carabinieri della Stazione di Marcon con la collaborazione della Stazione Carabinieri di Casale sul Sile (Treviso); cospicue analisi di tabulati telefonici e numerose assunzioni di sommarie informazioni testimoniali, oltre ad individuazioni fotografiche degli acquirenti di sostanze stupefacenti. Il tutto ha consentito di acclarare le responsabilità delle figure apicali dell’illecita attività oltre ad altre tre figure coinvolte e denunciate per spaccio di stupefacenti e sul conto delle quali venivano disposte anche le perquisizioni personali e locali.

I fatti contestati sono estremamente gravi non solo per lo spaccio in sé, ma anche per il periodo – anni – durante il quale gli indagati hanno esercitato la loro attività, evidenziando quindi una personalità criminale di spicco conducendo un’attività illecita divenuta praticamente professionale, tanto da farla diventare unica fonte di sostentamento.

I carabinieri, con un lavoro lungo e faticoso, prima con l’inquadramento dell’attività di spaccio e l’individuazione dei suoi presunti responsabili, poi con l’acquisizione dei telefoni e, di seguito, nell’acquisizione delle informazioni necessarie da parte dei consumatori di droga (i numeri di telefono sono stati trovati negli elenchi elettronici di tali apparecchiature) sono stati in grado di ricostruire un vasto giro di spaccio di droga, riuscendo, nello stesso tempo, ad individuarne i responsabili, a carico dei quali sono emersi elementi chiari ed univoci circa le loro responsabilità.

Tutti i testi escussi, hanno raccontato le modalità dello spaccio e dell’acquisto della droga, che avvenivano nel modo usuale, previa telefonata e nei luoghi concordati, individuando con assoluta sicurezza gli indagati, sulla cui identità non sussiste alcun dubbio, essendo stati riconosciuti con assoluta certezza nell’ambito delle numerose individuazioni fotografiche.

Le operazioni hanno interessato i Comuni di Venezia, Treviso, Musile di Piave, Maser, Casale sul Sile, Quinto di Treviso, Trevignano, Paese, Favaro Veneto, Marcon e Jesolo.

Gli arrestati sono:

T.D. classe 85, domiciliato in Musile di Piave, con precedenti di polizia;

F.F. classe 79, residente a Maser, con precedenti di polizia;

F.P. classe 78, residente a Casale sul Sile, incensurato;

Z.S. classe 76, residente a Casale sul Sile, incensurata.

Al termine delle formalità, T.D. e F.F. sono stati accompagnati nel carcere di Treviso mentre F.P. e Z.S. sono stati sottoposti ai domiciliari, tutti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Z.S., nel corso delle attività non è stata trovata presso il proprio domicilio, motivo per il quale i carabinieri hanno dovuto svolgere rapide ricerche della donna, rintracciandola, poco dopo, all’interno di un campeggio di Jesolo.

In conclusione, l’attività investigativa, avviata a seguito di piccoli sequestri di stupefacente a carico di alcuni assuntori nel comune di Marcon, e condotta dall’ottobre 2019 al febbraio 2020, ha consentito, oltre all’arresto di cinque persone e alla denuncia di altre tre, di documentare un giro di spaccio stimato in euro 100.000 annui, identificando e segnalando alle competenti Prefetture 103 assuntori. Otto in tutto le perquisizioni personali e domiciliari a carico di altrettante persone.

Durante l’attività di indagine tre soggetti sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti, essendo stati trovati in possesso di modiche quantità di “hashish”, “marijuana” e “MDMA” oltre a materiale vario idoneo al confezionamento ed alla pesatura della sostanza.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...
commercial

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
sponsor

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
commercial

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.