venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

Giovanni Andrea Martini querela il Sindaco Luigi Brugnaro

HomeIl casoGiovanni Andrea Martini querela il Sindaco Luigi Brugnaro

Attacchi alla persona: la mia azione per riportare toni e comportamenti democratici in Consiglio.
Non è stata, la mia, una reazione immediata, ma una decisione ponderata. Non è mai facile, infatti, contrapporsi da soli a chi ha molto potere, ma è pur vero che un gesto può assumere valenza collettiva, se motivato seriamente.
Per questo, alla fine, mi sono convinto a querelare il sindaco per le affermazioni offensive che mi ha rivolto nel corso del Consiglio Comunale dello scorso 20 dicembre.

La mia, ci tengo a precisare, non è un’azione contro la persona, ma un richiamo affinché si torni a toni e comportamenti democratici nel Consiglio comunale di Venezia. Toni e comportamenti che ogni persona che ricopre un ruolo istituzionale non dovrebbe mai dimenticare o far venir meno. Ricoprire una carica istituzionale vuol dire infatti mettersi al servizio degli altri, mai ritenersi al di sopra di loro. Chi ne è investito non dovrebbe sottrarsi al confronto civile e democratico, lasciandosi andare all’insulto o all’offesa dell’avversario. Non dovrebbe assumere atteggiamenti di sopraffazione davanti alle opinioni divergenti. Non è tollerabile, in democrazia, che i consiglieri di minoranza vengano sistematicamente zittiti e che, anziché rispondere alle loro sollecitazioni, il primo cittadino ne screditi esclusivamente la reputazione.

Queste sono le mie motivazioni. E’ una questione di rispetto personale, certo, ma, ancora di più, di rispetto verso le istituzioni democratiche in cui siamo stati eletti dai cittadini tutti noi componenti del Consiglio comunale: sindaco, consiglieri di maggioranza e consiglieri di minoranza.

Giovanni Andrea Martini

Consigliere comunale
Vicepresidente della VI Commissione

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Bella mossa! Dovrebbero farlo tutti, così forse si da una regolata! Avere la maggioranza non significa fare il re è nemmeno Il Duce. Togliere la parola è zittire, dimostra in realtà debolezza e paura…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Carnevale di Venezia 2022 “soft”: controlli e niente feste di massa

"Venezia è pronta a ripartire, sarà un Carnevale certamente non di massa, non ci sarà il volo dell'Angelo (il volo dal campanile di San Marco al palco), ma ci saranno tanti controlli. La città ha dimostrato di saper gestire bene la...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Ore 12, settanta persone al Pala Expo si alzano in piedi e si mettono a cantare: è il coro della Fenice che ringrazia il...

Come in un flash mob, bello perché sorprende ed emoziona. Improvvisamente e inaspettatamente 70 persone, che parevano in attesa del proprio turno, a mezzogiorno si sono alzate in piedi e si sono esibite per mezz'ora a sorpresa, in mezzo allo stupore degli...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...