Bimba di 3 anni con la febbre lasciata sola in casa cade dal quinto piano

ultimo aggiornamento: 05/12/2019 ore 16:59

7410

genova bambina 3 anni vola finestra

Genova. Bimba di tre anni lasciata sola in casa cade da finestra e muore. Aveva la febbre, la mamma era andata a prendere gli altri figli.

La tragedia nella serata di mercoledì a vico San Marcellino, nel cuore del centro storico di Genova.

La bimba è volata dal quinto piano di un’abitazione di Vico. La mamma racconta di aver sentito un urlo alle spalle e quando si è girata ha visto a terra il corpicino di sua figlia, volata dal quinto piano.

La piccola, tre anni, originaria del Bangladesh, era rimasta in casa da sola perché la mamma era andata a prendere gli altri due figli, una femminuccia e un maschietto di 8 e 10 anni.

La donna ha preso in braccio la bimba e ha iniziato a chiedere aiuto correndo verso la piazza vicina. “Urlava disperata – ha raccontato uno dei commercianti della zona – le abbiamo detto di calmarsi e abbiamo chiamato l’ambulanza”.

La disgrazia ha sconvolto tutta la zona dove gli animi sono ancora provati.

La piccola, nonostante i tentativi dei medici, è morta davanti gli occhi della mamma.

Sul posto sono arrivati gli agenti delle volanti e gli investigatori della squadra mobile.

Dalla prima ricostruzione è emerso che la donna ha lasciato la bambina in casa proprio perché aveva la febbre, altrimenti l’avrebbe portata con lei, ma la tramontana gelida che ha soffiato su Genova ha drasticamente abbassato le temperature, un clima non adatto a una bimba febbricitante.

Il dramma si è svolto nel giro di pochi secondi. La piccola sarebbe precipitata proprio mentre la mamma era in strada, appena uscita dal portone di casa.

La figlia si è probabilmente affacciata alla finestra per vedere la mamma.

Gli investigatori della squadra mobile stanno cercando di ricostruire tutti i dettagli.

La finestra, con ogni probabilità, potrebbe essere stata lasciata socchiusa, forse era rotta. La bimba potrebbe così essere riuscita ad aprirla facilmente. Poi forse si è sporta per vedere la mamma e avrebbe perso l’equilibrio.

La donna è stata accompagnata in questura, ancora in stato di choc. Il pubblico ministero di turno Marco Airoldi l’ha indagata per abbandono di minore seguita da morte, una aggravante del primo reato.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here