19.8 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

G20 a Venezia: iniziati controlli e stop ai vaporetti

HomeG20G20 a Venezia: iniziati controlli e stop ai vaporetti

G20 a Venezia: da oggi sono partiti i controlli della polizia e le modifiche a linee e vaporetti.
Ufficialmente da oggi una circonferenza che circonda l’Arsenale di Venezia diventa controllata sotto una lente d’ingrandimento alla massima potenza.
Si tratta delle misure di sicurezza fissate per il G20 economia di Venezia, che impongono anche stop e chiusure alla circolazione acquea intorno all’Arsenale, dove si terrà il summit fino a domenica prossima.

 

 

Oltre all’aumento delle forze dell’ordine per i controlli – discreti – su mezzi e persone, oggi sono entrati in vigore i nuovi percorsi dei vaporetti di Actv, con la sospensione degli approdi dell’area, all’Arsenale, ai “Bacini” e alla Celestia.
Le linee circolari per arrivare a Fondamente Nove “allargano” il percorso toccando l’isola di Murano e la Certosa, rientrando nell’area di Castello.

 

 

Dalla parte opposta, chiusi gli imbarcaderi di San Zaccaria e Arsenale.
Una navetta trasporta chi ha necessità di recarsi all’Ospedale civile, che si trova fra le Fondamente Nove e l’Arsenale.
Come previsto da un’ordinanza del Comune, sono stati intanto già chiusi e “svuotati” dalle barche ormeggiate 11 rii e canali.

Liberati dal primo luglio i posti barca assegnati dal Comune (360 circa) e dal Provveditorato per le Opere Pubbliche (poco più di 50).
Le imbarcazioni sono state spostate nella vicina isola della Certosa e nella Marina di Sant’Elena.
Un altro stop riguarda il Canal Grande, per il passaggio delle delegazioni, con la circolazione acquea ferma tra le ore 8:00 e le 10:00 e tra le 16:00 e le 18:00.

Controlli anche attorno al Teatro La Fenice, per il concerto di sabato, riservato agli ospiti del summit.
Altre limitazioni riguardano domani un evento alla Fondazione Cini, nell’isola di San Giorgio, e il galà ospitato a Palazzo Ducale, in programma venerdì.

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

4 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Mi piacerebbe sapere cosa lascia di positivo alla città tutto questo assurdo e costoso “disturbo”.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.