11.9 C
Venezia
lunedì 25 Ottobre 2021

Presa la banda dei furti notturni a Venezia, sono tre giovani veneziani

HomePresi!Presa la banda dei furti notturni a Venezia, sono tre giovani veneziani

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Venezia e del Nucleo Natanti, sotto la direzione dell’Autorità Giudiziaria lagunare, hanno stroncato la banda dei furti notturni di Venezia.
Denunciati 3 giovani veneziani, residenti nel centro storico, ritenuti in concorso colpevoli di ben 18 furti in attività commerciali.
Il deferimento è il naturale esito delle intense attività info-investigative dei Carabinieri della Compagnia di Venezia e del Nucleo Natanti con il decisivo supporto delle unità cinofile di Torreglia.
Le indagini hanno infatti permesso di scoprire gli autori dei furti e di recuperare gran parte del bottino.
I colpi, messi a segno nel cuore della notte, in gran parte nel sestiere di Cannaregio, hanno danneggiato diversi commercianti, rimasti chiusi per via delle disposizioni ministeriali,

ed hanno visto coinvolti, in particolar modo, i negozi di generi alimentari, che spesso hanno riportato diverse migliaia di euro di danni alle strutture e ai serramenti, superiori spesso al valore stesso del denaro o della merce asportata.
Le indagini, che hanno comportato tra l’altro la visione di oltre 100 ore di video di telecamere di sicurezza della città di Venezia, incrociate con l’analisi di oltre 1.000 tabulati, hanno permesso di identificare la banda di ladri che ha messo a segno i colpi nella città lagunare.

Gli autori pertanto sono stati deferiti all’A.G. veneziana per “furto aggravato in concorso” ed il materiale sequestrato restituito ai legittimi proprietari.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements