Emergenza Acqua Alta Venezia, il grazie collettivo ai volontari

ultima modifica: 18/11/2019 ore 10:05

1157

fridays-for-future-volontari-venezia

Li hanno chiamati “Angeli” dell’acqua alta. Nelle difficili giornate di una Venezia martoriata dalla marea i cittadini hanno potuto contare su questa presenza preziosa, volontaria e disinteressata.

Sofia anche ieri, domenica, ha invitato tutti quanti erano liberi del gruppo suo gruppo Whatsapp “Oggi siamo a Pellestrina per portare solidarietà attiva a tutte e tutti coloro che in questi giorni hanno subito le conseguenze dei fenomeni meteorologici e climatici. Oggi un’altra ondata di acqua alta sta interessando la Laguna e il litorale. Sappiamo che Venezia è sotto tutti i riflettori, in ogni giornale, su ogni TG, ma non dobbiamo dimenticarci né considerare solo parzialmente tutte le altre popolazioni e gli altri territori colpiti”.

“Oggi (ieri per chi legge, ndr), in collaborazione con Fridays for Future Chioggia – racconta Sofia – stiamo provando a dare una mano dove serve ripulendo le calli strette dai rifiuti ingombranti, facendo porta a porta per le case, capendo dove c’è bisogno di assistenza. L’ accoglienza da parte della comunità di Pellestrina è stata un’accoglienza di cuore e di anima, tutti si sono messi a disposizione per aprirci le case in un’ottica di mutuo aiuto”.

I giovani che si sono messi a disposizione della cittadinanza colpita dal disastro dell’acqua alta sarà una delle cose che la gente non dimenticherà, di pari intensità ma opposta, ai grandi danni subiti.

Pellestrina non è sola! È il tempo di agire! Chiunque voglia può raggiungerci, saremo qua fino al pomeriggio!”, raccomanda Sofia al gruppo, ricordando i prossimi appuntamenti per le tematiche della Crisi Climatica: il 23 Novembre all’assemblea del Comitato No Grandi Navi in sala San Leonardo, nelle piazze il 29 per il quarto sciopero globale per il Clima e il 30 come coorganizzatori alla manifestazione promossa insieme al Comitato No Grandi Navi.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here