4.9 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione, la gratitudine di Costalonga

Homevetro di MuranoFornaci di Murano 'salvate' dalla Regione, la gratitudine di Costalonga
la notizia dopo la pubblicità

“Ho appena avuto conferma che il lavoro fatto in questi ultimi giorni con Confartigianato, Promovetro e l’Assessorato regionale alle attività produttive ha dati i suoi frutti, infatti la giunta regionale del Veneto ha stanziato la somma di 3 milioni di euro per contributi a fondo perduto ai maestri vetrai di Murano”.
Sono le parole dell’Assessore al commercio e attività produttive Sebastiano Costalonga in merito all’intervento teso a salvare le fornaci del vetro di Murano.

“Ringrazio il Governatore Zaia, l’assessore Marcato e tutta la giunta regionale per questo tempestivo e quanto mai provvidenziale intervento a sostegno delle attività dei maestri vetrai di Murano che, a seguito dell’aumento folle del costo del combustibile per i loro forni, rischiavano di doverli spegnere”.

“La chiusura di queste attività sarebbe stata la fine, non solo dell’arte del Vetro, ma anche della storia e della tradizione di Venezia.”

continua a leggere dopo la pubblicità

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Secondo me io penso che:
    …ma come, le vetrerie vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su:
    ilgazzettino.it/nordest/venezia/vetrerie_murano_scoperta_mega_evasione_dieci_indagati_cambiavalute-3730670.html e su altri articoli, è stata “pizzicata” ad evadere milioni di euro (anche 4 milioni per una sola vetreria, e nascosti anche 170.000 euro di incassi in un giorno!)
    Ma siamo alla follia! La vergogna dei furbi premiati e gli onesti tartassati fino a dove arriva?
    C’è gente che si spacca la schiena per guadagnare una miseria e paga tutte le tesse, e poi i loro soldi vengono dati a chi ha tentato di fregare lo Stato e i contribuenti?
    Ma i normali cittadini chi li aiuta a pagare luce e gas dato che hanno invece pagato tutte le tasse?
    Chi li salva dal fallimento familiare e dalla povertà? A quanto pare nessuno: i soldi delle loro tasse vanno agli evasori…!
    A alle famiglie nessuno le
    E’ giusto salvare il vetro di Murano. Appunto, il Vetro (e chi lo produce pagando quanto dovuto), non i furbi e disonesti!
    Si rivedano i finanziamenti a pioggia a tutti e si SCELGANO chi è meritevole, dopo accurati accertamenti fiscali e contributivi! Chi non è in regola, niente soldi, e se chiude, il Comune ne prenda la gestione, garantendo così lavoro e pagamento delle tasse regolari.
    Bisogna opporsi ai finanziamenti, con soldi di chi le tasse le paga fin troppo, a società che ne hanno pagate pochette!
    Basta furbate! C’è un limite a tutto!

  2. Cooooosa????
    Ma come: vengono finanziate con tre milioni di euro le vetrerie (tutte…) di Murano, dopo che più di qualcuna è stata “beccata” ad evadere milioni di euro (anche 4 milioni per una sola vetreria!)???

    corrieredelveneto.corriere.it/venezia-mestre/cronaca/20_luglio_13/venezia-vetreria-murano-non-dichiara-ricavi-quattro-milioni-9b92aaa0-c4f8-11ea-9de2-b942e677e15a.shtml

    ansa.it/veneto/notizie/2018/05/14/scoperta-maxievasione-vetrerie-murano_6e8fea6a-89a9-45f2-8097-1f8b65e41035.html

    Ma siamo alla follia? La vergogna dei furbi premiati con i soldi degli onesti tartassati fino a dove arriva?
    Il Comune dovrebbe opporsi ai regali, con i soldi di chi le tasse le paga fin troppo, fatti a società che ne hanno pagate pochette, in nome della salvezza del vetro di Murano!

    Bisogna salvare il vetro di Murano, non l’evasione fiscale e i furbi!
    Si scelgano le vetrerie oneste, e, dopo scrupolosi accertamenti fiscali e contributivi, si finanzino, ma le altre no!

    Oppure il Comune e Regione le prendano in gestione e le finanzino come vogliono, ma con un bilancio trasparente, tasse pagate, personale in regola.
    Basta furbate! Anche molte famiglie rischiano il fallimento a causa dei costi del gas e della luce (§oltre al resto…), ma nessuno purtroppo le finanzia affinché non “spariscano” nella povertà, eppure le tasse le pagano tutte, anche per chi non lo fa!

    Non si possono regalare soldi di cittadini e contribuenti onesti a chi onesto non lo è stato.
    Mi auguro che la Regione faccia marcia indietro e finanzi solo chi si è comportato bene come contribuente.
    Ci sono tanti modi per salvare il Vetro di Murano, ma non si devono finanziare disonesti o, peggio, mafie…!

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.