Ferrari 312B, viaggio nello spirito della F1 al Candiani di Mestre

0
148
Ferrari 312B, viaggio nello spirito della F1 al Candiani di Mestre

Ferrari 312B, viaggio nello spirito della F1 al Candiani di Mestre

La storia di una delle Ferrari più belle e innovative di sempre raccontata sul grande schermo da Andrea Marini: è Ferrari 312B, il docu-film atteso da tutti i fan della Rossa in proiezione a IMG Cinemas Candiani di Mestre il 9 e 10 ottobre (ore 16.30 e 20.20).

È il 1970 quando Mauro Forghieri, ingegnere e capo progettista della Ferrari, decide di far debuttare in pista un nuovo modello di auto sostenuto dalla potenza di un motore rivoluzionario, il mitico V12. Nasce così una delle auto più belle e potenti della scuderia di Maranello: la Ferrari 312B. La macchina che negli anni Settanta ha dominato la Formula 1 con 37 vittorie, quattro titoli costruttori e tre mondiali piloti.

Quasi cinquant’anni dopo FERRARI 312B racconta sul grande schermo una storia di uomini e motori, ma soprattutto una storia di passioni. La passione che spinge un ex-pilota di F1, l’italiano Paolo Barilla, a voler riportare in pista, a 46 anni di distanza dal suo debutto, la Ferrari 312B, per farla gareggiare ancora una volta sul circuito di Montecarlo nella competizione riservata ogni due anni alle auto storiche. Per fare questo Barilla affida l’auto all’uomo che nel 1970 l’aveva concepita, l’ingegnere Mauro Forghieri e a un appassionato team di meccanici. La macchina viene così completamente restaurata da Motortecnica e preparata per il grande ritorno.

Tra i protagonisti del docufilm appare il belga Jacky Ickx, che con quella macchina ottenne tre vittorie e buoni piazzamenti, si ascoltano anche le testimonianze di altre celebrità della Formula 1, come Niki Lauda, Jackie Stewart, Gerhard Berger, Damon Hill, e alcuni giornalisti di fama internazionale come Nigel Roebuck e Bob Costanduros

Biglietti: Intero € 10.00 – Ridotto over 60 e studenti € 8.00 – Img card € 7.00.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here