Favaro, a spasso per il centro con il coltello. Gli ultimi interventi dei carabinieri tra furti e spaccio

ultimo aggiornamento: 11/04/2020 ore 20:28

1835

Carabinieri fermano furgone in via Garibaldi: ladri pronti al furto
Favaro, a spasso per il centro con un lungo coltello. Non è l’unico reato scoperto dai carabinieri di Mestre in queste ultime ore, nella terraferma veneziana si sono verificati alcuni furti nei supermercati e situazioni pericolose.

I militari della Compagnia di Mestre non abbassano la guardia: oltre a monitorare il rispetto delle norme a causa dell’emergenza sanitaria lavorano per contrastare l’illegalità su più fronti.

Molti controlli avvengono vicino ai punti vendita dei prodotti alimentari del territorio, il luogo più frequentato dalle persone di questi giorni.


Proprio durante uno di questi servizi, i militari hanno bloccato e denunciato una donna italiana di 42 anni per il reato di furto nella Coop di Marghera.

La donna, senza fissa dimora, era già nota alle forze dell’ordine e aveva nascosto prodotti alimentari del supermercato per il valore di circa 250 euro.

A SANTA MARIA DI SALA
Un tentativo di furto è stato sventato anche nel supermercato Mega di Santa Maria di Sala, dove i carabinieri hanno denunciato una coppia di giovani italiani, D.N., 20 anni, e B.D. 19 anni, già gravati da specifici reati.
I due, arrivati alla cassa, mostravano solo una parte dei prodotti nascondendone altri, più costosi, in una borsa.


A MIRANO E FAVARO
I servizi mirati non si fermano per l’emergenza covid-19 ma sono attivi anche per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.
A seguito di alcuni controlli i carabinieri di Mirano hanno segnalato quale assuntore, B.M., 27 anni, trovato in possesso di una dose di cocaina, presumibilmente per uso quotidiano.

I carabinieri di Favaro Veneto invece, durante il controllo del territorio hanno denunciato all’Autorità giudiziaria un 31enne moldavo che invece di stare a casa trascorreva il tempo andando in giro per il centro con un lungo coltello.

I servizi di controllo, in funzione del rispetto delle norme del virus Covid-19, saranno intensificati su tutto l’entroterra mestrino, concentrandosi soprattutto domani, Pasqua, e Pasquetta, con posti di controllo verso i litorali e le aree che prima dell’emergenza venivano prese d’assalto per le giornate “fuori porta”, per vigilare su eventuali “illeciti” spostamenti di persone.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here